Pier Gonella: il chitarrista entra nel Guinness dei primati

Il chitasrrista Pier Gonella, attivo fra gli altri come membro di Necrodeath, Vanexa e Mastercastle, è entrato nel Guinness dei Primati! Ecco la motivazione, estrapolata dal profilo Facebook dell’artista:

Pier Gonella, chitarrista e produttore conosciuto per la sua attività con Necrodeath, Mastercastle, Vanexa e svariati altri progetti,
è ufficialmente entrato nel “Guinness World Records” per aver pubblicato il maggior numero di album in formato digitale.
Gonella ha pubblicato oltre 300(!) album di “Backing Tracks” per musicisti, di cui 122 solo nel 2023 con i quali ha battuto il precedente primato.
Il record è visibile nel sito web Guinness World Records a questo link https://bit.ly/4arSqX4 (fino al suo superamento)
Il commento di Pier Gonella a riguardo: “Ringrazio pubblicamente Daniele Pascali (Black Tears/Diamonds Prod rec), Pippo “Sbranf” Marino (Metal it/Rock Hard Italy) e Peso (Necrodeath) che mi hanno dato la loro testimonianza da allegare alla massiccia documentazione. Non è il Guinness Dei Primati a decidere chi è il musicista piu’ esperto o piu’ “bravo” del mondo pero’ costituisce un’istituzione riconosciuta a livello mondiale che raccoglie tutti coloro che decidono di distinguersi avventurandosi in qualcosa di grande. E’ stata una challenge estenuante ma anche divertente, che darà molta credibilità al mio lavoro di produzioni musicali che porto avanti da anni con grande passione. Inoltre volevo dare un messaggio ai musicisti odierni: il tempo che ho impiegato io a produrre 122 album in un anno secondo me è lo stesso che tanti musicisti passano sui social a contare “like”, postare fotografie invece che musica, e fare i leoni da tastiera… Cerchiamo dei risultati piu’ ambiziosi e sfruttando le tecnologie odierne possiamo raggiungere primati molto piu’ importanti…
Ringrazio tantissimo anche tutti i portali/webzine/colleghi che mi hanno supportato dando visibilità alla faccenda.

anna.minguzzi

view all posts

E' mancina e proviene da una famiglia a maggioranza di mancini. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi mai smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va al cinema, canta, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Adora i Dream Theater, anche se a volte ne parla male.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi