Steve Vai – Recensione: Passion And Warfare

Creare album strumentali in grado di mantenere alta l’attenzione dell’ascoltatore è molto difficile. Spesso si cade nell’autorappresentazione forzata attraverso tecnicismi fini a se stessi e canzoni senza nè capo nè coda. Passion & Warfare non è così: Vai si lancia in assoli diabolici e tecnicamente assurdi, ma non lo fa per gratificare se stesso e mostrare agli altri la sua bravura, ma lo fa semplicemente per matererializzare le sue idee musicali, dannatamente “aliene”. Costantemente in bilico tra una chitarra Hendrixiana (“For The Love Of God”), una rock (“The Audience Is Listening”), una funk (“The Answer”) e una blues condita di sperimentazione (“Ballerina 12/24”).

Etichetta: Relativity

Anno: 1990

Tracklist:

1. Liberty
2. Erotic Nightmares
3. Animal, The
4. Answers
5. Riddle, The
6. Ballerina
7. For The Love Of God
8. Audience Is Listening, The
9. I Would Love To
10. Blue Powder
11. Greasy Kid's Stuff
12. Alien Water Kiss
13. Sisters
14. Love Secrets


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi