The Haunted – Recensione: One Kill Wonder

Problema di non facile soluzione, quello di rimanere all’altezza del proprio passato. A maggior ragione se il passato di cui si parla è quello segnato dal seminale ‘Slaughter Of The Soul’ (At The Gates, casomai fosse necessario rammentarlo) e dal devastante debutto dei The Haunted… Il punto è che, pur volendo tralasciare paragoni con i lontani trascorsi in compagnia dell’ugola martirizzata di Tompa, i fratelli Bjorler giungono alla meta del terzo album offuscati dallo spettro più pericoloso di tutti, per una band estrema: la normalizzazione. Certo la violenza ‘deathrasharola’ dei riff crudeli è ancora tutta lì, la compattezza di sound e produzione è da manuale, però il folle (eppure focalizzatissimo) parossismo hardcore del primo album continua a latitare, soprattutto perché la voce di Marco Aro ed il drumming di Per Moller Jensen rimangono sempre tra le righe con ordine e mestiere, laddove Peter Dolving e Adrian Erlandsson riuscivano ad imprimere una spinta in grado di fare la differenza. Affidati così i tracciati compositivi alle sole chitarre, i The Haunted riescono ‘soltanto’ a creare un muro di suono minaccioso quanto si vuole, ma altrettanto statico nonostante i tentativi di variazione rispetto all’attacco frontale di base (i rallentamenti di ‘Demon Eyes’, ad esempio). L’unica zampata davvero (con)vincente a nostro parere viene sferrata solo quando la quasi continua ricerca di ibridazione tra ferocia slayeriana e pompato Gothenburg Sound d.o.c. arriva ad un risultato compiuto nel proiettile ‘Urban Predator’. Troppo poco per elevare il livello medio della sostanza contenuta in ‘One Kill Wonder’ (la forma rimane impeccabile, su questo c’è poco da discutere), ma abbastanza, volendo essere una volta tanto ottimisti, per sperare che il talento del combo possa in futuro regalarci altre scosse adrenaliniche del valore della classica ‘Hate Song’.

Voto recensore
6
Etichetta: Earache / Self

Anno: 2003

Tracklist: Privation Of Faith Inc. / Godpuppet / Shadow World / Everlasting / D.O.A. / Demon Eyes / Urban Predator / Downward Spiral / Shithead / Bloodletting / One Kill Wonder

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi