Mesmerize – Recensione: Off The Beaten Path

Non so come, ma dopo aver saggiato il doppio EP ‘Vultures Paradise’, mi aspettavo un’impennata stilistica notevole, nonché un impatto sonoro degni dei migliori Maiden. Invece, spiace ammetterlo, ma ‘Off The Beaten Path’ non riesce a darmi quel brivido che anelavo trovare in questo full length annunciato come un capitolo fondamentale dei Mesmerize. La voglia del combo di irrompere nel gotha metal italiano la si percepisce appena parte “Argos Dies Twice”, con impennate di velocità e bruschi rallentamenti tipici di quegli anni d’oro che fanno sospirare spesso e volentieri chi scrive, ma ciò che credo che manchi a quest’album è la capacità di coinvolgerti e farti ascoltare a fondo ogni singolo episodio della terza loro opera da studio; non che esistano brani degni di essere sottolineati: prendiamo ad esempio ‘Jail Tv’, nella quale trovi senza fallo tutto il carisma che i Mesmerize hanno insito, o la seguente ‘Warrios (When The Battle Comes)’ forte di un accattivante e ricco arpeggio iniziale e di chorus anthemici. Ma tirando sino alla finale ‘Gates Of Mercy’ viene voglia di passare oltre, senza un dovuto e approfondito ascolto: questa la pecca più marcata di questo disco. Chi li ha amati sin dal loro esordio ‘Tales Of Wonder’ potrà anche non tenere conto di questa recensione e continuare ad annoverare Folco Orlandini e i suoi prodi tra le bands del cuore, ma per chi desidera quel qualcosa in più in un album classic metal, ‘Off The Beaten Path’ potrebbe risultare non esattamente ciò che ci si aspetta da una band con l’annale esperienza dei Mesmerize.

Voto recensore
6
Etichetta: Dragonheart / Audioglobe

Anno: 2002

Tracklist: Argos Died Twice / King Of Terror / Off The Beaten Path / Jail Tv / Warrios (When The Battle Calls) / Pit Of Charming Shakes / Where Skye Meets The Sea / Doom Of The Darksword / The Ancient Prophecy / Overdoze / Gates Of Mercy

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi