Kirlian Camera – Recensione: Nightglory

Per qualche strano motivo, le note informative che accompagnano “Nightglory”, la nuova fatica dello storico act italiano, definiscono l’album come la release più accessibile dei Kirlian Camera. Ci sentiamo di dire di no, anzi, vogliamo smentire fortemente e lo facciamo in toni positivi. “Nightglory” non è un album semplice, è un album ricercato, maestoso, solenne, che non rinuncia però alle melodie sognanti, alla possibilità di farsi amare fin dai primi ascolti. “Nightglory” è un disco, perdonate il gioco di parole, glorioso, intenso, un perfetto palcoscenico per Angelo Bergamini, che mette in gioco uno spettro musicale vasto, combinando magnificamente la natura crepuscolare del gruppo ad epici momenti sinfonici, a un’elettronica pulsante che non diventa mai eccessiva o troppo user-friendly. Il mosaico è perfetto, dalle note di pianoforte della magnifica opener “I’m Not Sorry” (con un finale imprevedibile che nega del tutto il delicato corpo sonoro), all’enfasi della titletrack, con “Winged Child” e “Immortal” a mostrare come la band non esiti a utilizzare un chorus accattivante all’interno di un corpo sonoro drammatico. “Hymn”, proprio il celebre brano degli Ultravox, che dal vivo potrà affiancarsi a “Comfortably Numb” dei Pink Floyd, viene spogliato da qualsivoglia retaggio pop e diventa un pezzo severo, melodico ma comunque venato di malinconia e mette sugli scudi l’ottima performance di Elena Alice Fossi, che mai come in “Nightglory” appare a proprio agio con la sua voce calda e passionale. “Gethsemane”, una sorta di cover, poiché si tratta di una vera e propria reinterpretazione dell’episodio tratto dal musical “Jesus Christ Superstar”, chiude un’opera che ribadisce l’assoluta classe dell’ensemble tricolore.

Voto recensore
8
Etichetta: Out Of Line / Audioglobe

Anno: 2011

Tracklist:

01. I'm Not Sorry
02. Nightglory
03. Hymn
04. Save Me Lord
05. Winged Child
06. I Killed Judas
07. Immortal
08. I Gave You Wings - I Gave You Death
09. Black Tiger Rising
10. Gethsemane


Sito Web: www.kirliancamera.com

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi