Voodoo Hill: (almeno) altri due album nel futuro

Esce domani il nuovo e terzo album dei Voodoo HillWaterfall” che vede il nostro Dario Mollo unire nuovamente le forze con Glenn Hughes, per un nuovo capitolo all’insegna dell’hard rock. Sono passati 11 anni dal secondo “Wild Seed of Mother Earth“, ma pare che per i successivi album l’attesa potrebbe essere decisamente minore. Sono previsti infatti almeno altri due album con questo monicker, ce lo rivela ai nostri microfoni Dario Mollo.

La cosa curiosa è che sono passati dieci anni dal secondo album a nome Voodoo Hill: come mai è passato tanto tempo?

È un processo molto naturale: nel frattempo ho fatto l’album con Tony Martin, ho fatto un altro album con i Noise Machine, con Graham Bonnet, ho fatto delle produzioni in studio…il tempo vola! I Voodoo Hill non sono una band vera e propria che sforna album continuativamente: ho fatto quell’album, ma poteva morire e finire tutto lì. Poi Glenn è diventato molto più famoso, perché ha cominciato coi Black Country Communion eccetera eccetera. Le sue quotazioni sono salite molto per cui pensavo non avrei potuto riproporre la collaborazione. Ti dico: non ci pensavo quasi neanche, fino a quando non mi ha chiamato la Frontiers per propormelo. Poteva anche non accadere. Ora però c’è un contratto per tre album, quindi ci sarà ancora spazio per Voodoo Hill. Con Glenn o senza Glenn, altri Voodoo Hill dovranno uscire fuori.

Voodoo Hill

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login