Udo Dirkschneider: svela il primo singolo e video “We Will Rock You”

Comunicato stampa:

Udo Dirkschneider è LA costante all’interno della scena metal teutonica. Divenuto famoso in tutto il mondo come membro fondatore degli ACCEPT, ha continuato ad espandere costantemente i suoi successi internazionali con i suoi U.D.O. e DIRKSCHNEIDER. Rimanendo fedele a se stesso nel corso degli anni come solo pochi musicisti hanno saputo fare, Dirkschneider va costantemente in controtendenza nell’industria musicale per seguire il suo cuore. Il suo album più personale e straordinario di sempre, “My Way”, uscirà il 22 aprile 2022 su Atomic Fire Records.

Oggi Udo Dirkschneider svela il primo singolo estratto dal prossimo album “My Way”, il classico dei QUEEN “We Will Rock You”, che è stato personalmente approvato da Brian May, il quale l’ha descritto come la più solida cover dei QUEEN che abbia mai ascoltato.

I Queen hanno dimostrato quanto possa essere versatile una band“, afferma Udo Dirkschneider che spiega: “Mi hanno sempre affascinato e sono stati uno dei miei primi gruppi preferiti. I Queen mi hanno ispirato musicalmente e ancora oggi mi piace ascoltare tutti i loro dischi. La versione live di ‘We Will Rock You’ mi è piaciuta di più, ed è per questo che l’ho usata per la mia cover“.

La copertina del disco mette anche in chiaro una cosa: nell’industria musicale molti sono andati e venuti, ma Udo Dirkschneider è ancora qui. Il nuovo album “My Way” conterrà le seguenti diciassette canzoni:

01. Faith Healer (Alex Harvey)
02. Fire (Crazy World Of Arthur Brown)
03. Sympathy (Uriah Heep)
04. They Call It Nutbush (Tina Turner)
05. Man On The Silver Mountain (Rainbow)
06. Hell Raiser (The Sweet)
07. No Class (Motörhead)
08. Rock And Roll (Led Zeppelin)
09. The Stroke (Billy Squier)
10. Paint It Black (Edit Version)
11. He’s A Woman, She’s A Man (The Scorpions)
12. T.N.T. (AC/DC)
13. Jealousy (Frankie Miller)
14. Hell Bent For Leather (Judas Priest)
15. We Will Rock You (Queen)
16. Kein Zurück (Wolfsheim)
17. My Way (Frank Sinatra)

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login