The Phantom Rockets: ascolta il singolo “Criminal”

Comunicato stampa:

The Phantom Rockets sono un power duo di Milano.
La formazione vede Stefano Cascioli alla voce e alla chitarra e Mattia Giambini alla batteria.

Il duo propone un caleidoscopico mix di rock, blues e alternative rock che crea un sound moderno e aggressivo.

Oggi, 5 Maggio 2021, la band è orgogliosa di presentare il suo primo singolo, “Criminal”, disponibile su tutte le piattaforme streaming digitali.

Stefano, cantante e chitarrista, dichiara:

Personalmente ho iniziato questo progetto proprio prima che iniziasse tutta questa storia della pandemia. All’inizio non sapevo esattamente dove andare, volevo solo ricominciare dopo aver lasciato la mia band precedente. L’idea dei Phantom Rockets è venuta molto dopo, quando ho capito che volevo fare qualcosa di diverso da quello che avevo fatto prima. La mia passione per tutto ciò che riguarda lo Spazio si è fusa con quella per la musica ed è stato allora che le cose hanno cominciato ad avere un senso.

Mattia, batterista, aggiunge:

I The Phantom Rockets sono un progetto che non ho cercato, ma quando ho ricevuto una chiamata da un amico comune – Steph Orkid di SPVN Studio –  ho capito, dentro di me, che era un’esperienza che avrei voluto fare prima o poi ed ascoltando le bozze delle canzoni ho subito deciso che mi sarei unito al progetto. Inoltre, io e Stefano ci conosciamo da diversi anni ma non avevamo mai suonato insieme prima, quindi ho pensato che questa sarebbe stata l’occasione giusta.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login