Scala Mercalli + Living Metal: online la cover di “Luna Nera” della Strana Officina

Comunicato stampa:

Gli italici Scala Mercalli insieme ai brasiliani Living Metal, uniti nella loro passione comune per l’Heavy classico, fanno uscire la cover e il video di “Luna Nera” degli storici Strana Officina, eseguita unendo alcuni membri delle due band. Gli Scala Metal o Living Mercalli come si chiamano amichevolmente, in questo periodo difficile per il pianeta intero, vogliono unire gli sforzi e mandare un messaggio di fratellanza tra tutti gli amanti del Metal e non solo.

Gli Scala Mercalli dichiarano:

Gli Strana Officina sono una delle radici più importanti per l’Heavy Metal italiano e suonare questa canzone per noi non è solo un piacere ma un onore, farlo poi con i amici di Living Metal è stato fantastico, sono veramente persone di grande cuore. Speriamo che questo piccolo contributo aiuti a far crescere la voglia di collaborazione tra band.

I Living Metal dichiarano:

Gli Strana Officina sono una grande influenza per tutti noi della band, siamo davvero fan e siamo felici che adesso abbiamo avuto questa opportunità di fare questo omaggio insieme ai fratelli di Scala Mercalli ! Siamo fan della Scala e contenti di chiamarli nostri “fratelli oltremare”. Davvero amiamo il metallo italiano e per questo, nonostante nati in brasile, abbiamo scelto di registrare la versione in italiano di questa canzone (anche perchè Pedro Zupo (voce) e Rafael Romanelli ( chitarra) sono d’origine italiana ! Perché il limite delle lingue non ci fermerà mai, abbiamo l’Heavy Metal , una lingua universale che ci unisce ! Come dice Bud nella presentazione: BATTI IL MARTELLO !!!

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login