Ozzy Osbourne: “il suono di “Diary Of A Madman” è merda”

Il bassista Rudy Sarzo ricorda la reazione di Ozzy Osbourne di fronte al suono del suo secondo album solista, “Diary Of A Madman“. Secondo il cantante infatti il missaggio era una “merda”.

I due si trovavano insieme nel tour bus quando ad Ozzy è stato consegnato il mix finale dell’album, nel 1981, e, secondo Sarzo, l’espressione di Ozzy al primo ascolto del disco sarebbe stata da fotografare.

Ai microfoni di The Metal Voice racconta:

Posso raccontarvi questo perché ero sul bus quando Ozzy ha avuto per la prima volta tra le mani il mix del disco e ho potuto vedere la sua espressione mentre lo ascoltavamo insieme. Ha pensato che fosse una merda, il mix.

Se davvero di torna indietro a quel disco, era il primo negli anni ’90 missato con tanta atmosfera. Suonava come un disco degli anni ’80 ma che nessuno aveva sentito prima di quel momento. Era completamente diverso dal suono di “Blizzard Of Ozz” e Ozzy non aveva idea che questo sarebbe stato il suono del futuro.

Ozzy Osbourne

selene.farci

view all posts

La mistress del team news di Metallus.it. Ogni virgola fuori posto è una frustata ai poveri redattori che ormai implorano pietà. Dalla Sardegna con furore, ma al posto del tunz tunz del Billionarie il suo pensiero fisso è la Love Machine di Blackie Lawless. Si divide tra la macchina fotografica, matrimoni e metallo colante.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login