Opeth: Åkerfeldt: “Il metal? Non si evolve abbastanza”

“Molti fans del metal vogliono che venga servito loro l’Happy Meal”.
Cosa vuol dire?
Chiedere a Mikael Åkerfeldt (Opeth, Anathema). L’insolito accostamento (fans del metal e Mc Donald’s) è uscito fuori durante un’intervista che il cantante ha rilasciato a Metal Hammer. In sostanza Åkerfeldt fa un quadro del metal d’oggi e dei relativi fans:

“Ogni band che ho amato ha fatto passi in avanti. Tutti i migliori scrittori di musica, dai Black Sabbath ai Pink Floyd, si sono evoluti. Forse solo gli AC/DC non lo hanno fatto, ma loro sono perfetti così come sono. Anche bands come i Porcupine Tree hanno tramandato la tradizione e questo è il segno dell’intelligenza musicale e della creatività genuina.
Nel metal l’evoluzione non sembra essere importante. Penso che molti fans del metal vogliono che venga servito loro l’Happy Meal; non vogliono sapere cosa stanno facendo. Per un po’ ho pensato che il metal fosse più “open-minded”, ma mi sbagliavo. Forse la situazione è diversa da Paese a Paese. Non fraintendetemi, io amo il metal, ma ho una visione più ampia. Ammiro quelle band che fanno sempre le stesse cose. Mi chiedo come facciano a non scocciarsi!
Per noi (Opeth) e gli Anathema sarebbe impossibile bloccarsi”.

Mikael Åkerfeldt

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login