Italy: le novità di Strike Avenue, Athrox e Node

STRIKE AVENUE: Il video-singolo di “Rising From The Black Ashes”

Gli Strike Avenue, band deathcore/deathmetal da Cosenza, hanno pubblicato un nuovo video-singolo dal titolo “Rising From The Black Ashes“. Il brano è il primo della nuova formazione dove al basso e alla batteria suonano rispettivamente Valerio e Grim. Il gruppo è al lavoro su nuove date live e su nuovo materiale da studio.

ATHROX: primo videoclip per la band maremmana

Primo videoclip per la metal band maremmana Athrox. E’ da poco online “End of Days”, primo singolo estratto dal nuovo album “Are You Alive?”, pubblicato da Red Cat Records e distribuito da Audioglobe e The Orchand. Montaggio e riprese sono stati realizzati dal fotografo Marco Solari presso l’Eremo di San Guglielmo a Castiglione della Pescaia. Presenti anche alcune splendide immagini del Monte Argentario per ricordare al mondo che madre natura, se non rispettata ed amata dall’ uomo, un giorno si ribellerà definitivamente.

NODE: il video ufficiale di “The Truck”

I Node hanno reso disponibile online il loro nuovo video ufficiale, relativo al brano “The Truck“. Il pezzo è un estratto dall’ultimo album della band, intitolato Cowards Empire” (la recensione) e pubblicato da Punishment18 Records. Il video invece è stato girato dal vivo, in occasione delle date che i Node hanno tenuto in Russia insieme ai Kataklysm.

La tracklist di “Cowards Empire”:
01. StagNation
02. Death Redeems
03. Lambs
04. Average Voter
05. Locked In
06. No Reason
07. Money Machine
08. The Truck
09. Still the Same
10. Liar.com
11. The Plot Survives
12. The Children (2016 version)

Node Cowards Empire

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login