Havok: è morto l’ex chitarrista Shawn Tyler Chavez

Shawn Tyler Chavez, ex chitarrista solista dei thrasher statunitensi Havok, è morto lo scorso 30 aprile all’età di 30 anni. Le cause della morte non sono state rese ancora note. Chavez ha fatto parte degli Havok dal 2004 al 2010. David Sanchez, cantante della band, ha pubblicato un lungo comunicato commemorativo, di cui vi riportiamo i passi salienti.

Con profondo rammarico devo informare i fan, gli amici e la famiglia degli Havok che Shawn Tyler Chavez, l’ex chitarrista solista della band, è morto il 30 aprile a Las Vegas, in Nevada. Aveva 30 anni. Shawn è stato il primo chitarrista solista degli Havok e ha contribuito a forgiare il sound della band nei primi anni. Senza la dedizione di Shawn durante i primi sei anni della band, gli Havok non sarebbero quello che sono oggi. Shawn è entrato negli Havok in tempo per il primo concerto, un talent show delle scuole superiori. E’ stato un membro fondatore e ha dato alla band i suoi primi assoli e le sue prime armonie. Ha anche contribuito a scrivere molti testi dell’album “Burn” […]. Ho incontrato Shawn quando era un diciassettenne con l’aspetto di Jimmy Page, quindi è stato molto interessante vederlo trasformarsi da un ragazzino timido a un chitarrista portatore di Flying-V per una band heavy metal. Adorava i Led Zeppelin e sapeva suonare gli assoli di Page meglio di quello che riesce a fare Page nei dischi! Aveva anche un grande talento per il blues, cosa ovvia in brani come “Path To Nowhere”, “Identity Theft” e “To Hell”. Shwan era molto intelligente e ho imparato molto da lui attraverso le nostre discussioni sulla storia, la religione, la politica e la musica. Anche se a volte abbiamo litigato, dimenticava in fretta e andava avanti con la sua vita. Questa è una qualità che ho sempre apprezzato in lui e vorrei che più persone nel mondo possiedano questa qualità […]. Il mondo trarrebbe beneficio dal fatto di avere più individui intelligenti, divertenti, affascinanti, gentili e provocatori come “Shawnathan” […]. Shawn era una persona gentile, piacevole, sensibile e un buon parlatore. E’ stato uno dei miei migliori amici durante l’adolescenza e mi ha insegnato molto su una grande varietà di argomenti. E’ triste averlo visto morire ad una così giovane età. Il contributo di Shawn può essere sentito nel primo album degli Havok, “Burn”, e in molte altre registrazioni precedenti. May he rock in peace.

havokoldbandshot

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi