Antonio Giorgio: i video ufficiali di “The Vision” e “Golden Metal”

Comunicato Andromeda Relix:

Andromeda Relix e AGM Productions sono lieti di presentarvi due nuovi video di Antonio Giorgio tratti da “Golden Metal (The Quest For The Inner Glory)”. I Video sono “The VisionGolden Metal” (slide show), brano che dà il titolo all’album.

Il primo mostra il lato più gotico e progressivo dell’album. Oltre a presentare scene tratte dai cult movie espressionisti del cinema muto degli anni ’20, come “Faust” del grande F.W. Murnau, “I Nibelunghi”di F. Lang e di un documentario raro di Renoir e dal cult visionario anni ’80 “Stati di Allucinazione” di Ken Russell,combina diverse tecniche di ripresa e di “visione”appunto (il video è in widescreen).
Il video è diretto da Antonio stesso e dal giovane talento Salvio G. ed è stato girato tra l’Abbazia Medievale del Goleto (eretta in onore di San Guglielmo da Vercelli, dove hanno fatto visita anche i Templari), il Castello degli Imperiali di Sant’Angelo dei Lombardi (edificato nel X secolo dai Longobardi e dove si dice sia apparso Sant’Angelo) e il Ponte di Annibale sul fiume Ofanto di Lioni (dove passò il comandante cartaginese Annibale con i suoi elefanti e milizie durante le guerre puniche), paese nativo di Antonio. La canzone è punto cardine del concept dell’album che vede il protagonista Gabriel Raven, giovane musicista in cerca dell’Ultima Verità e del riconoscimento della propria Arte, intraprendere un viaggio metafisico nel Mondo Immateriale che si distende oltre la realtà che è solo ombra di esso, un andare “Oltre” che è il leit-motiv dell’intero album, oltre la Vita e la Morte, oltre il Paradiso e l’Inferno, oltre la Realtà e l’Immaginazione, oltre il Bene e il Male, cercando una superiore Unità Alchemica degli Opposti.

Il secondo video dell’epica “Golden Metal” combina, come sempre nei video di Antonio, differenti forme di Arte: Pittura, Fotografia, Cinema, Arte Grafica e Live Action. È il brano manifesto della concezione visionaria e alchemica del Metal da parte dell’artista irpino: il Golden Metal si prefigura come un’emanazione in particolare del lato più epico,elegiaco e mistico del Metal e si riallaccia anche alla tradizione storica dei primissimi lirici e poeti ellenici che erano appunto “epici”, anche se il Golden Metal ha tanto dell’Epos dell’Epica,q uanto del Pathos della Tragedia,cercando anche in questo una Nuova Unione. Rivela il singer/songwriter: “La natura della mia musica e della mia arte è epica e visionaria, ma direi soprattutto Mistica e Immaginitiva”.

Ricordiamo che “Golden Metal” è disponibile in formato limited edition e digipack, oltre che in versione Golden Deluxe con 2 cd, racconto in italiano scritto da Antonio e booklet esteso nel formato digitale.

anna.minguzzi

view all posts

E' mancina e proviene da una famiglia a maggioranza di mancini. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi mai smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va al cinema, canta, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Adora i Dream Theater, anche se a volte ne parla male.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi