Saga – Recensione: Network

Tra gli estremi costituiti da un sound in costante evoluzione ed il certosino sviluppo di un’identità sonica ben individuabile nel corso del tempo, i Saga vanno inseriti di sicuro nella seconda categoria. Il gruppo dei fratelli Chrichton continua ormai da decenni a proporre il proprio (hard)rock educato e retrofuturista (nel senso che certi ‘tappetoni di synth’ potevano apparire avanguardistici nel 1984, mentre l’elettronica odierna si identifica con ben altre vibrazioni, dilettandosi a produrre ‘ronzii&singhiozzi glitch’).

Carico di misurate divagazioni progressive, bei riff di chitarra, tastiere sugli scudi e tanta melodia, più che per il numero di sorprese contenute ‘Network’ va giudicato per il livello di compiutezza e convinzione dei pezzi. Ovvero: la (cara vecchia) ciambella è riuscita anche questa volta con il buco all’ensemble canadese? Visto il livello di energia e compattezza, forse dovuta all’ingresso di un nuovo batterista in formazione, ci sentiamo di rispondere affermativamente, consigliando senza riserve questo disco a tutti gli appassionati della band ed a chi volesse procurarsi una significativa istantanea del Saga-sound.

Fuori dal tempo e dalle mode, ‘Network’ saprà graffiare ed accarezzare i cultori del bello stile.

Voto recensore
7
Etichetta: SPV / Audioglobe

Anno: 2004

Tracklist: 01.On The Air
02.Keep It Reel
03.I'm Back
04.if i Were You
05.Outside Looking In
06.Don't Look Now
07.Live At Five
08.Back Where We Started
09.Believe
10.Don't Make A Sound

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi