Moon (Aus) – Recensione: Render Of The Veils

“Render Of The Veils” è il quarto album in studio degli australiani Moon, progetto incarnato dal multistrumenta Myasmir, al secolo Paul Marsh. Lo stile del nostro ricalca un black metal dai tratti atmosferici e d’ambiente, dedito a un percorso di carattere occulto ed esoterico che ricorda gli sforzi dei compianti Xasthur, dei primi Leviathan e, per rimanere in terra d’Australia, dei misteriosi Elysian Blaze.

Il platter, come lecito attendersi, elude ogni logica comerciale e attraverso undici tracce spesso molto lunghe (il nostro ci impone quasi ottanta minuti di musica), un black primitivo e riverberato si accompagna a lunghe basi ambient, talvolta con esecuzioni veloci e quasi istintive, talaltra attraverso passaggi più ragionati, al limite del cadenzato.

Album circolare, “Renders Of The Veil” inizia con una introduzione strumentale giocata su diabolici sintetizzatori, poi ripresa nella parte finale dell’album, dove le suite “Corrosion Delirium” e “Cold Delusions”, entrambe di durata prossima ai dieci minuti, chiudono il lavoro dipingendo paesaggi algidi e desolati. Pezzi dunque interessati da soluzioni ricorsive ma fortunatamente in grado di mantenere vivo un riscontro emozionale e una drammaticità di fondo, per quanto a tratti vi siano inevitabili punte di noia.

Tra i brani che più colpiscono la nostra attenzione vi sono quelli dove il nostro smette in parte l’abrasivo black, pur sempre interessato dall’accompagnamento dei sytnh e da soluzioni trasversali (ad esempio i cori monasitici), come “Oration As Vessel Of The Void” e “Hanged At The Gates”. Un lavoro che saprà di certo stimolare la curiosità di chi ancora segue il panorama black metal nei suoi risvolti di nicchia, benchè la scorrevolezza dell’ascolto sia talvolta messa in discussione da una forma canzone prolissa.

Voto recensore
6,5
Etichetta: Moribund Records

Anno: 2015

Tracklist:

01. Immolation Euphoria
02. Modraniht
03. Oration As Vessel Of The Void
04. Casting The Shadow
05. As Stars Merge With Ice
06. Souls Secreted In Transparent Cell
07. Tunnels of Lost Thoughts
08. Hanged At The Gates
09. Mirror Of Black Souls
10. Corrosion Delirium
11. Cold Delusions


Sito Web: https://www.facebook.com/moon.gateway

andrea.sacchi

view all posts

Poser di professione, è in realtà un darkettone che nel tempo libero ascolta black metal, doom e gothic, i generi che recensisce su Metallus. Non essendo molto trve, adora ballare la new wave e andare al mare. Ha un debole per la piadina crudo e squacquerone, è rimasto fermo ai 16-bit e preferisce di gran lunga il vinile al digitale.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi