Megadeth: parla Nick Menza: “Mi è stato offerto un contratto ingiusto”

A distanza di pochi giorni dall’annuncio ufficiale riguardante l’ingresso in pianta stabile di Chris Adler (Lamb Of Gob) nei Megadeth, parla l’attuale ex batterista Nick Menza, che ha voluto dar libero sfogo rilasciando quanto segue:

A tutti i miei fans, mi dispiace deludere tutti coloro che mi hanno chiesto e hanno sperato fino all’ultimo minuto che io e Marty Friedman potessimo riunirci a Dave Mustaine e David Ellefson per far risorgere la lineup originale ai tempi di “Rust In Peace”. Ero più che pronto ed eccitato di rientrare nei Megadeth. Mi ero recato a casa/studio di Dave a San Diego lo scorso Dicembre e abbiamo provato, improvvisato per tutto il weekend, è stato forte. Ci siamo sentiti in sintonia da subito. Abbiamo una grande alchimia! Sì, se vi state chiedendo di chi fosse la faccia del misterioso batterista che si scorge nei vari video su Youtube… ero io! Un paio di settimane più tardi, ci siamo ritrovati con il nostro vecchio manager Ron Laffitte per una cena di lavoro presso l’Anaheim White House durante il NAMM. E’ stato bello rivedere Ron e Marty. Abbiamo parlato dei progetti riguardanti un nuovo disco, un nuovo tour ed ho fatto presente che avrei voluto riaggregarmi alla band e far sì che questa diventasse la priorità assoluta. Ero gasatissimo ed avevo persino registrato alcune tracce di batteria su cinque brani che lo stesso Dave mi aveva inviato. Appena tornato a casa, ho avuto il tempo di sedermi e ho messo per iscritto le mie condizioni, ma mi è stato sottoposto un contratto a parer mio ingiusto. Era come se mi stessero facendo capire che non valessi nulla per la band. Dave mi ha bloccato l’indirizzo email, ha cambiato il suo numero di telefono e, apparentemente, Ron Laffitte sarebbe stato licenziato per dar spazio ad un nuovo manager. Stiamo parlando di una delle mie band preferite e di una grossa parte di quello che la mia vita mi ha dato e sono stato buttato fuori per aver preteso un contratto valido. Sono veramente spiazzato per il modo in cui la band gestisce il proprio business. Una band è formata da un gruppo di persone che hanno rispetto l’uno verso l’altra, che ha il senso della lealtà, spirito di squadra ma, soprattutto, onore e fiducia! Non sono un giocattolo. So cosa siano l’integrità, la lealtà e l’onore. Questo è ciò che sono io! Ci sarebbe molto altro da aggiungere a questa storia e ora, quel che posso fare, è aggiungere il capitolo finale del mio libro, “Nick Menza Megalife: Countdown to Resurrection”, scritto e curato da J. Marshall Craig. Nonostante questo brutto capitolo, auguro ai Megadeth salute, felicità e successo per i loro progetti futuri. Per quel che mi riguarda, io andrò avanti con la mia nuova band, anch’essa formata da James LoMenzo e Chris Poland, entrambi ex membri dei Megadeth, e vi riserverò alcune sorprese, che annunceranno altri musicisti e un produttore.

Nick Menza

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi