Megadeth: Dave Mustaine spiega perchè la reunion di “Rust In Peace” non ha funzionato

Da poco usciti con il nuovissimo “Dystopia”  il mastermind Dave Mustaine torna a dare spiegazione della fallita reunion di “Rust In Peace” con gli ex-Megadeth Marty Friedman e Nick Menza. 

Abbiamo provato ‘Rattlehead’ con Nick Menza a San Diego, non siamo riusciti ad arrivare al primo ritornello, la canzone era un casino e ci siamo fermati. L’abbiamo riprovata, era un casino, ci siamo fermati. Abbiamo iniziato di nuovo… e via dicendo. Ho messo giù la chitarra e sono uscito dallo studio perchè non volevo dire qualcosa di brutto a Nick. David Ellefson è venuto da me dicendo “E’ molto peggio di quello che mi sarei aspettato”.

Ecco invece come è andata con l’ex chitarrista:

No, non abbiamo provato con Marty. Ho ricevuto alcune sue mail che dicevano quanto i fans davano importanza a ‘Rust In Peace’  più di quello che è, e se avessimo dovuto fare qualcosa avrebbe dovuto essere meglio di quell’album. Mi ha mandato alcuni pezzi di quello che pensava sarebbe dovuta essere la direzione da prendere, una di queste era una canzone J-Pop con ragazze giapponesi che cantavano. Marty è un grande chitarrista ma io non mi metterò a cantare come una ragazza giapponese.

davemustaineclassicroll2014_2_638

 

Roberto Banfi

view all posts

Punk n roller con ispirazioni gotiche e tracce persistenti di untrue heavy metal, tra Billy Holiday e gli Einsturzende Neubauten sono incappato casualmente negli Iron Maiden. Sogno una collaborazione tra Varg Vikernes e Paolo Brosio. Citazione preferita: ""Il mio dio è più forte"" (Conan il barbaro).

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi