Mecca – Recensione: Everlasting

La classe cristallina unita al senso della melodia e della leggerezza che hanno sempre contraddistinto Joe Vana lasciavano pochi dubbi che anche questo nuovo, quarto capitolo targato Mecca sarebbe stato una delizia per il palato fine degli appassionati di AOR. Così è, a dimostrazione del fatto che Vana ha ben assimilato gli insegnamenti del maestro Jim Peterik.

La vena malinconica che attraversa “And Now The Magic Is Gone” (titolo che fortunatamente non rispecchia la qualità decisamente elevata di “Everlasting”) denota anche quella fondamentale capacità di emozionare che rendono palpitante e non scolastica la musica dei Mecca. Joe e il figlio Joey hanno dei nuovi compagni di viaggio, su tutti Alessandro Del Vecchio, ma la strada è la stessa e le scarpe per percorrerla sono solide e confortevoli. Ne vien fuori un concentrato di eleganza, con brani diretti e senza fronzoli, che seppur fra alti e bassi mantiene una media ben al di sopra degli standard del genere.

L’album parte in bomba con i primi tre pezzi, che alzano subito l’asticella. La band mette poi il pilota automatico per risalire decisamente di livello nell’emozionante ballad che dà il titolo all’album, seguita dal magnetismo delle tastiere che punteggiano “Falling”, entrambe le canzoni giocate con gusto sul duetto fra Vana padre e figlio. Sono queste il cuore di un album nuovamente efficace, che segna l’importante ritorno dei Mecca.

Etichetta: Frontiers Music

Anno: 2023

Tracklist: 01. And Now The Magic Is Gone 02. The Rules Of The Heart 03. I Won’t Walk Away 04. The Mistakes We Make 05. These Times Are For Heroes 06. Your Walls Are Crumbling Down 07. Everlasting 08. Falling 09. Endless Days 10. Living In Fear 11. Your Way
Sito Web: https://www.facebook.com/joe.k.vana

giovanni.barbo

view all posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi