Monster Magnet – Recensione: Mastermind

Ma dove sono finiti i Monster Magnet lisergici e dediti ad hard rock massiccio e psichedelia? Quel che qui rimane è “solo” una band tosta e confusamente ossessiva. Certo, deliri e tripudi chitarristicamente acidi non mancano, però il discorso intrapreso dalla band di Dave Wyndorf, in questi ultimi anni, non sta portando risultati esaltanti. I fan della prima ora rimarranno abbastanza freddini davanti a questa nuova fatica discografica targata MM, mentre per i neofiti che cercano qualcosa di diverso nel panorama del rock duro, probabilmente questo album potrà segnare un punto di partenza. In effetti c’è tutto ciò che ha portato la band al successo, a solcare i palchi di tutto il mondo e ad avere quel tipico ed inconfondibile timbro/marchio di fabbrica, ma la sensazione è che Wyndorf e soci si siano un po’ troppo risparmiati sulla (fondamentale) parte sperimentale che da sempre li ha contraddistinti. Tradotto: i brani sono ancora più quadrati rispetto al passato in sfavore di parti solistiche e d’atmosfera di cui, qui, ahinoi, si sente davvero la mancanza. In più, proprio Wyndorf sembra aver perso un po’ di idee in fase di composizione e di scrittura visto che brani come “The Titan Who Cried Like A Baby”, “100 Million Miles Away” e “When The Planes Fall From Sky”, lo dimostrano ampiamente. Per il resto l’album è un prodotto tipicamente targato Monster Magnet, monolitico, a tratti riflessivo e, soprattutto, inquietante in diversi passaggi. Se vi piace il genere, potreste farci un pensierino, ma se siete attaccati in maniera viscerale a capolavori assoluti come “Dopes To Infinity” o “Powertrip”, allora potreste rimanere un po’ delusi. Uomo avvisato…

Voto recensore
5
Etichetta: Napalm Records / Audioglobe

Anno: 2010

Tracklist: 01. Hallucination Bomb
02. Bored With Sorcery
03. Dig That Hole
04. Gods And Punks
05. The Titan Who Cried Like a Baby
06. 100 Million Miles
07. Perish In Fire
08. When The Planes Fall From The Sky
09. Ghost Story
10. All Outta Nothin’

Sito Web: http://www.myspace.com/monstermagnet

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi