Metallus.it

Machine Head: Robb Flynn – “non mi sento un modello da seguire”

Robb Flynn, frontman dei Machine Head, sostiene di non poter essere un modello da seguire. Nonostante sia noto per aver affrontato diverse tematiche sociali nei suoi testi, sostiene di essere più un osservatore della vita, piuttosto che un politico che cerca di vendere un particolare punto di vista.
Ai microfoni di Wikimetal ha dichiarato:

Sento di non poter ricoprire il ruolo di modello da seguire. Io scrivo sempre cose personali. Non mentre sto correndo per l’ufficio. Io osservo queste cose.

Il ruolo di un artista non è quello di essere un modello. Il ruolo di un artista è quello di essere uno specchio della società. A volte si riflette la bellezza, l’amore e le cose straordinarie, altre volte si riflette il lato più oscuro della vita. Essendo una band metal, abbiamo scelto di riflettere il più delle volte il lato più oscuro.

Flynn la scorsa settimana ha subito un intervento chirurgico per la rimozione della cistifellea a causa di un calcolo che gli renderebbe troppo dolorosa la vita on the road visto l’imminente tour in Sud America. Prima dell’operazione ha dichiarato:

Ho avuto un’intossicazione alimentare circa una settimana fa e ho sentito un dolore piuttosto forte sotto la mia costola destra e da lì mi sono recato dal medico un paio di volte, ma non capiva a cosa fosse dovuto, così ho deciso di andare al pronto soccorso.

Mi è stato riscontrato un calcolo alla cistifellea e ho bisogno di un intervento chirurgico per rimuoverlo. E mi sto preparando per andare in tour cazzo, per sette settimane!

Nel 2012 ho avuto un problema all’ernia, per un anno e mezzo. E l’ho scoperto prima di iniziare un tour. E’ diventato eccessivamente doloroso durante la vita on the road. Non posso davvero convivere col dolore e abbiamo bisogno di fare questo tour.

In realtà non mi rimuoveranno solo i calcoli biliari. Mi toglieranno tutta la cistifellea.

Exit mobile version