Suffocation: Live Report della data di Vicenza

Ci eravamo lasciati a Sellero, con quel FINTISSIMO live report della band newyorkese in attesa di una VERA e propria data in suolo tricolore. Ci pensano i nostri amici di Versus a organizzare la loro unica serata italiana, nello specifico al Centro Sociale Bocciodromo di Vicenza, che verrà travolto da un’orda di metallari tanto da farlo scoppiare di persone e non solo.

EXITIUM

Si comincia con gli Exitium, nel loro show di debutto in assoluto, in cui propongono un mix death/black metal che poco ci azzecca con i due headliner. Non mi voglio esprimere troppo negativamente, in quanto non hanno suonato male, ma erano dei proverbiali pesci fuor d’acqua. Non a caso, il loro concerto successivo sarà in supporto ad una band più in linea con le loro sonorità: Imperial Triumphant.

MINATOX 69

Stessa opinione si può esprimere per i Minatox 69, con il loro alternative/death metal troppo differente rispetto ai successivi Ingested. La band veneta ha approfittato per presentare il proprio ultimo disco, chiamato “Collapse” e uscito a fine 2021, che sulle piattaforme di streaming non mi è dispiaciuto, ma che non segue quello che ci aspetterà dopo. Avrei preferito vedere entrambe le band in momenti diversi e più affini con i loro generi, anche perché in Italia di band slam/brutal ne abbiamo da vendere e, verosimilmente, suonano più all’estero che neanche in madrepatria. Logic Of Denial, Devangelic, Modern Age Slavery, Antropofagus, Fulci, Cadaveric Crematorium o, per restare in Veneto, i Cerebral Extinction sono le prime che mi vengono in mente e che probabilmente non avrebbero mai detto di no per suonare in supporto ai leggendari Suffocation.

Tolta questa svirgolata polemica, che mi piace apporre quando serve, parliamo del vero e proprio concerto partendo dagli inglesi Ingested.

INGESTED

Li abbiamo visti pochi mesi fa allo Slaughter Club in quella memorabile data insieme ai Fit For An Autopsy, ma stasera si sono superati. Come detto pure da Jason sul palco, da che si ha memoria di loro in Italia, questo è stato senza ombra di dubbio il loro miglior concerto mai fatto. Il Bocciodromo già si è riempito a dovere facendo cominciare i poghi, i circle pit, gli stage diving per tutto il loro set, accompagnati da suoni devastanti e da una band che ha reso il 110% sul palco. Rispetto alla data di Paderno Dugnano, l’elemento che ha fatto scattare gli Ingested è stato sicuramente ritrovare le persone letteralmente sotto palco che distruggevano il Centro Sociale. Un’energia che si è trasmessa dallo stage ai presenti e viceversa, dando a tutta la band una spinta incredibile fino all’ultimo secondo della loro ultima canzone. La scaletta non ha proposto nulla di differente rispetto a tre mesi fa, ma la sensazione è che abbiamo goduto come se fosse stata la prima volta. Precisione, potenza sonora con lo slam nella sua forma moderna e senza compromessi sono i tre elementi che rendono gli Ingested una delle migliori formazioni nel genere. Aggiungiamo una disponibilità totale verso il pubblico, sia prima che dopo la loro esibizione, ed ecco che possiamo inserirli tranquillamente tra le band da vedere ogni volta che solcheranno il suolo italico. Se ve li siete persi finora, per la prossima volta non avete scuse.

Durante il cambio palco continua ad arrivare gente, tanto da rendere la temperatura all’interno del locale quasi solare nonostante fossero le 23.00. Onestamente mai mi sarei aspettato un Bocciodromo così traboccante durante la settimana di Ferragosto, ma questo è segno che si ha voglia di concerti organizzati bene, con band che valgono, dando ai Suffocation l’attenzione che meritano, anche qui da noi.

SUFFOCATION

Salgono sul palco puntuali e accolti a gran voce, il volume aumenta ancora di più andando a frantumare quel poco che è rimasto intatto dopo gli Ingested. Come appoggiano il plettro sulla prima nota, la zona del pogo si apre come una voragine durante un terremoto inglobando qualsiasi cosa ci sia nel mezzo, elevando la brutalità dell’evento a livelli che raramente ho visto in locali di queste dimensioni.

Ovviamente, il concerto è quasi interamente concentrato sulle hit storiche che hanno scritto il manuale cadetto del death metal, rendendo i Suffocation una delle band essenziali per il panorama estremo. Nonostante una line-up completamente rinnovata nel corso degli anni 2000, eccezion fatta per il mistico Terrance Hobbs alla chitarra, non si mette in discussione il livello estremo messo in atto questa domenica. I Suffocation sono tecnicamente irraggiungibili per l’impatto sonoro che ottengono live e con un Ricky Meyers come al solito distruttivo sul microfono, che getta di continuo benzina sul fuoco tra i mosher. Chiacchere quasi assenti tra un brano e l’altro, eccezion fatta per la presentazione dei vari brani che fanno scattare immediatamente la zona centrale del locale. Pesanti come macigni, precisi come un orologio svizzero e devastanti come uno tsunami: stasera i Suffo sono davvero ispirati. Si toccano i maggiori picchi durante l’esecuzione di “Catatonia”, “JesusWept” e “Funeral Inception”, che mettono a ferro e fuoco tutti i presenti con circle pit larghi tanto quanto il locale stesso. La cosa che mi ha più stupito, in positivo, è vedere la ressa anche nella zona esterna con tanto di presenti aggrappati ai finestroni per poter vedere al meglio le leggende americane, e probabilmente per riuscire a respirare più di quelli all’interno.

La conclusione viene lasciata a “Blind Torture Kill” & “Infecting The Crypts”, lasciando davanti a sé solamente le macerie del Bocciodromo.

Ogni parola è superflua, stasera abbiamo assistito a un vero concerto death metal (anche se in Germania hanno suonato due brani in più: “Entrails Of You” e “Torn Into Enthrallment”…)

Setlist:

  1. Liege Of Inveracity
  2. Effigy Of The Forgotten
  3. Catatonia
  4. Thrones Of Blood
  5. Jesus Wept
  6. Pierced From Within
  7. Clarity Through Deprivation
  8. Breeding The Spawn
  9. Funeral Inception
  10. Bind Torture Kill
  11. Infecting The Crypts

Etichetta: Nuclear Blast Records

Anno: 2022


Sito Web: https://www.suffocationofficial.com

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login