Seventh Wonder + Dark Ages: le foto della data di Bologna

E chi se lo aspettava che i Seventh Wonder avessero un seguito di pubblico del genere? La loro prima data in Italia, delle due che vengono svolte effettivamente (salta purtroppo il live in programma a Trieste la sera precedente a quella di Bologna a causa di un problema nella consegna degli strumenti), si chiude con un grande successo di pubblico e fan che vengono da Olanda e Germania e si schierano in prima fila per acclamarli. Questo live inaugura inoltre la rassegna Prog Night da parte dell’Alchemica di Bologna e, a giudicare appunto dalle presenze e dall’ottima risposta dei presenti, possiamo immaginare che si evolverà in modo positivo. Tre band italiane di valore precedono i Seventh Wonder sul palco. Si inizia con i Sophora, giovani ma molto preparati, che in alcuni passaggi ricordano un’eccellenza del prog di casa nostra, ovvero i Deus Ex Machina. Si prosegue con i Kalah, che invece esplorano le sfaccettature più moderne del progressive, e si termina con i Dark Ages, freschi di un nuovo album, intitolato “Between Us”, con cui la band segna una nuova tappa di rilievo in una carriera in crescita costante.

SOPHORA

KALAH

DARK AGES

SEVENTH WONDER

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login