Axel Rudi Pell – Recensione: Live Over Europe (Dvd)

Altra uscita in Dvd per il virtuoso chitarrista tedesco e la sua band dopo il buon “Knight Treasures” di qualche anno fa. Questo seguito virtuale si presenta bene soprattutto per ciò che concerno il primo dvd con un nuovo concerto ufficiale che sicuramente troverà l’entusiasmo dei fan più incalliti. Ottima la resa audio-video e convincente la prova di una band che sopperisce con la grande qualità esecutiva alla non eccezionale personalità delle composizioni (molte quelle in scalette sono recenti tra l’altro). Un dato ormai noto comunque e chi segue la band di Pell/Gioeli di certo non lo fa per ascoltare qualcosa di nuovo o originale. Il loro hard & heavy è ancorato in modo inappuntabile ai classici schemi di genere e la grande abilità nel rendere tali standard è la vera forza del gruppo. Bravi, quindi, così come ci si aspetterebbe da professionisti di tanto navigata esperienza (ricordiamo che alla batteria c’è una certezza come Mr. Mike Terrana). Il secondo dvd raccoglie in formato official bootleg altre esibizioni del tour; documento interessante ma non indispensabile che sarà comunque gradito da chi ama il gruppo. Un’uscita che mantiene le promesse e che sarà apprezzata dal pubblico a cui è rivolta.

Etichetta: Spv / Audioglobe

Anno: 2008

Tracklist:

DVD 1
01. Fly to the moon
02. Strong as a rock
03. The masquerade ball / Casbah
04. Drumsolo
05. Tear down the walls
06. Mystica
07. Rock the nation
08. The temple of the King
09. Fool fool
10. Call her princess
DVD 2
01. Tear down the walls (Live at SwedenRock)
02. Strong as a rock (Live at BangYourHead)
03. Fool fool (Live at Prattlen/Swiss)
04. The masquerade ball / Casbah (Live at Bloodstock/UK)
05. Carousel (Live at Bloodstock/UK)
06. The temple of the King (Live at Bloodstock/UK)
07. Call her princess (Live at Bloodstock/UK)
08. Rock the nation (Live at W:O:A)
09. Strong as a rock (Live at Zeche/Bochum)
10. Love gun (Live at Zeche/Bochum)
11. Oceans of time (Live at Zeche/Bochum)
12. Fly to the moon (Live at GrasPop)
13. Mystica (Live at GrasPop)
14. Haunted castle serenade (Live at GrasPoP)
15. Rock the nation (Live at GrasPop)


riccardo.manazza

view all posts

Incapace di vivere lontano dalla musica per più di qualche ora è il “vecchio” della compagnia. In redazione fin dal 2000 ha passato più o meno tutta la sua vita ad ascoltare metal, cominciando negli anni ottanta e scoprendo solo di recente di essere tanto fuori moda da essere definito old school. Il commento più comune alle sue idee musicali è “sei il solito metallaro del cxxxo”, ma d'altronde quando si nasce in piena notte durante una tempesta di fulmini, il destino appare segnato sin dai primi minuti di vita. Tra i quesiti esistenziali che lo affliggono i più comuni sono il chiedersi il perché le band che non sanno scrivere canzoni si ostinino ad autodefinirsi prog o avant-qualcosa, e il come sia possibile che non sia ancora stato creato un culto ufficiale dei Mercyful Fate.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi