Lionville – Recensione: Lionville

L’amore viscerale che lega i fratelli Alessandro e Stefano LIONetti all’universo dell’AOR più puro ha permesso loro di unire sapientemente gli elementi giusti, affinchè le premesse per un ottimo lavoro si trasformassero non solo nel top AOR album dell’anno, ma culminassero con la realizzazione di un piccolo classico del genere dai cromosomi italiani.

Stefano (songwriter, chitarrista e cantante) si fa accompagnare in questa avventura da Pierpaolo ‘Zorro’ Monti (Shining Line) alla batteria, da Anna Portalupi (Skill In Veins) e Amos Monti (Shining Line) al basso, lasciando che la splendida voce dello svedese Lars Säfsund (Work Of Art) sia affiancata ed esaltata dalle tastiere e dalla produzione cristallina di Alessandro Del Vecchio (Edge Of Forever, Eden’s Curse, Glenn Hughes).

Non mancano certo gli ospiti di livello internazionale ed ecco che a porre la firma su questo progetto arrivano, tra gli altri, Bruce Gaitsch (Richard Marx, Chicago, Peter Cetera), Sven Larsson (Street Talk), Erik Martensson (W.E.T., Eclipse), Tommy Denander e Arabella Vitanc (Alyson Avenue). Le tracce sono state composte quasi tutte da Lionetti con la collaborazione di Monti, Del Vecchio, Säfsund, Robert Säll (Work Of Art) e Denander. Quello che esce fuori dalle casse, dopo l’amalgama di cotanta classe, farà mozzare il fiato a chi è cresciuto con il sound dei Toto, dei Chicago, dei Bad English, dei Survivor.

Partono “Here By My Side” e “With You” e ringiovanirete di almeno 20 anni, ritrovandovi, musicalmente parlando, nel 1986/88 quando Joseph Williams risollevò le sorti della band di Steve Lukather con “Farenheit” e “The Seventh One”; canzoni immediate, avvincenti, trascinate dalle tastiere e impreziosite da ritornelli memorabili da cantarci sopra all’istante. La sorprendente cover di “Thunder In Your Heart” (incisa nel 1986 da John Farnham per la colonna sonora del film “RAD”) vi travolgerà mettendo in mostra un Säfsund in stato di grazia che nobilita e rende propria questa piccola gemma melodica. Uno dei giganti del pop-rock americano, Richard Marx, regala ai ragazzi un pezzo co-scritto con Gaitsch e Amy Sky, la raffinata ballad “World Without Your Love” che ha il compito di cullarvi con la sue armonie dolci e accomodanti.

La sostenuta “The Chosen Ones” (in duetto con Arabella Vitanc) possiede un coro per il quale anche i maestri Asia darebbero il loro benestare, ma la vera perla di questo disco si chiama “Over And Over Again”. Cantata dal solo Stefano (che duetta con Säfsund anche in “Power Of My Dreams” e “Center Of My Universe”), per chi scrive, questa è una delle ballate più belle degli ultimi anni. Verrete rapiti cuore e anima, mentre i brividi correranno lungo la schiena ammaliati dalle note alte toccate da questo ragazzo dotato di una padronanza e di un talento che, lasciare ancora in ombra, sarebbe delittuoso. I più AORtodossi tra di voi obietteranno per la poca originalità, ma riuscire a metabolizzare le influenze dei propri idoli e tramutarle in 50 minuti di classe, gusto e qualità sopraffina è impresa da pochi.

Il progetto LIONVILLE dunque è la prova che, quando c’è coesione e voglia di collaborare, senza invidie e sotterfugi, il nostro paese sa recitare un ruolo di primissimo piano nel rilancio in grande stile di questo genere. Se qualcuno lo criticherà o snobberà evidentemente o non conosce bene la materia o è in malafede perché da oggi in poi questo piccolo capolavoro diventerà il termine di paragone con tutto quello che verrà pubblicato in futuro sulla materia AOR. Un plauso a tutti i protagonisti compreso quel Gregor Klee, boss della Avenue Of Allies, che in pochi anni con le sue uscite ha portato l’etichetta a livelli qualitativi eccezionali e in questo 2011 con “Line Of Fire” dei Danger Zone e i LIONVILLE ha lanciato sul mercato due acquisti obbligati per chi ama l’hard rock melodico e l’AOR.

Voto recensore
9
Etichetta: Avenue Of Allies

Anno: 2011

Tracklist:

01. Here By My Side
02. With You
03. Center Of My Universe
04. Thunder In Your Heart
05. World Without Your Love
06. Power Of My Dreams
07. No End In Sight
08. The Chosen Ones
09. Over And Over Again
10. Dreamhunter
11. Say Goodbye


Sito Web: http://www.lionville.it/eng/index.htm

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. Giulio B

    FANTASTICO ESORDIO SOTTO IL SEGNO DEI LIONVILLE!
    CHAPEAU
    VOTO 9

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi