Hidden In Plain View – Recensione: Life In Dreaming

Alla fine ci sono quelle band a cui non puoi proprio volere male, anzi, soprattutto se sono al debutto: gli Hidden In Plain View sono la classica formazione che risponde in pieno a questa descrizione.

Un quintetto di belle speranze che si affaccia su quel mercato sovraffollato e indefinito del famigerato calderone "emo", prendendo ad evidentissimo punto di riferimento in primis i Jimmy Eat World, ma affiorano qua e là altre influenze (Taking Back Sunday?):certo, quando giochi a carte scoperte l’unica via di salvezza restano sempre cuore, passione e belle canzoni, ma per fortuna ‘Life In Dreaming’ risponde pienamente a questi requisiti.

Un esordio dove tutto è al posto giusto,con un finale più tirato della media con ‘In Memory’ e ‘Top 5 Addiction’ condito dalle immancabili ma riuscite ballad, (‘The Innocent Ones’ e la conclusiva ‘Halcyon Daze’), magari alcune costruzioni sono ancora da manuale del "perfetto ragazzo sensibile americano’ , ma poi senti e vedi che la lezione i cinque l’hanno imparata bene: promossi.

Voto recensore
7
Etichetta: Drive-Thru/Self

Anno: 2005

Tracklist: 01.Bleed For You
02.Ashes Ashes
03.A Minor Detail
04.The Point
05.Twenty Below
06.Garden Statement
07.The Innocent Ones
08.American Classic
09.In Memory
10.Top 5 Addiction
11.Halcyon Daze

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi