Bullets And Octane – Recensione: Laughing In The Face Of The Failure

“Laughing In The Face Of Failure” non è un nuovo lavoro vero e proprio dei Bullets And Octane, ma una ripubblicazione dei due precedenti lavori, “Song For The Underdog” e “Bullets And Octane”, usciti in precedenza solo negli States e quì arricchiti con tre bonus track, tra cui la versione 2009 di “Pirates” e altri due brani inediti, “Murder Maria” e “Chemicals”. Il gruppo di Orange County, California, propone un interessante e solido sleazy rock’n’roll, infarcito di rimandi punk tipici della loro area di provenienza. Punto di forza della band, è sicuramente Gene Louis, il tatuatissimo vocalist, che con la sua voce potente, è in grado di passare da un registro all’altro con estrema facilità. In brani come “Breakout” e “Skull”, la sua voce è bella rabbiosa e in altri come “Song For The Underdog”, sembra perfino di sentire nel ritornello rimandi ai Beach Boys. E’ molto strano che un gruppo come questo, non abbia ancora raggiunto un livello di notorietà maggiore, in quanto la loro proposta è davvero valida e dall’appeal irresistibile. La band è stata fortemente voluta da Wednesday13, come gruppo spalla per il suo nuovo progetto, i Gunfire76, che ha portato di recente, entrambi i gruppi a mettere a ferro e fuoco, sia i palchi americani che quelli nel Regno Unito. Il bello di quest’album anche se doppio, è proprio il fatto di non annoiare e di non risultare ripetitivo, al contrario, i pezzi sono belli, dinamici, sfrontati, ma allo stesso tempo grezzi e in your face quanto basta. Un album assolutamente da avere per tutti gli amanti del genere.

Voto recensore
7
Etichetta: DevCo Entertainment / The Global Music Group

Anno: 2009

Tracklist:

CD1:

01. Breakout

02. The Perfect Bitch

03. City Of Angels

04. Song For The Underdog

05. Building A Legend

06. I Caught Fire

07. Harder To Breathe

08. Gravestone Love

09. Welcome To Our Holiday

10. Sweet Angel

11. All Down Hill From Here

12. My Heart Is An Empire

13. Everyone’s In Love With Me

CD2:

01. Never Going Down

02 .Bang, Bang

03. I’m Alive

04. Under My Thumb

05. Dark Lights

06. Devil On The Radio

07. Black Painting

08. It’s A Cemetery Song

09. The Underground

10. Skull

11. Pirates 2009

12. Chemicals

13. Murder Maria


eva.cociani

view all posts

Amo la musica a 360 gradi, non mi piace avere etichette addosso, le trovo limitanti e antiquate, prediligo lo street, il glam e anche il goth, ma non disdegno nulla basta che provochi emozioni. Ossessionata dalle serie tv, dalla fotografia, dai viaggi e dai live show mi identifico con il motto: “Live the life to the fullest”.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi