Lamb Of God: la risposta della band alle autorità malesi

E’ solo di ieri la notizia della cancellazione del concerto che i Lamb Of God avevano in programma a Kuala Lumpur, in Malesia, il prossimo 28 settembre, una data per la quale, a quanto sembra, erano già stati venduti oltre 1.500 biglietti. Le autorità malesi, politiche ma soprattutto religiose, avevano mosso pesanti accuse ala band, sia per il nome stesso del gruppo che per i titoli di alcuni brani, che risultavano offensivi e contro gli insegnamenti delle fedi cattolica e mussulmana. Tutto questo non poteva certo passare sotto silenzio; ecco quindi una risposta dei principali accusati, che viene trasmessa per bocca del chitarrista Mark Morton:

E’ più che evidente (e un po’ frustrante) che i gruppi, i partiti e i poteri che hanno trovato le maggiori offese nella nostra musica e nei nostri testi, hanno a loro volta dato solo un’occhiata passeggera al contenuto e ai significati dei nostri pezzi. Vorremmo invitare tutti coloro che si sentissero offesi dalla nostra musica ad intraprendere una discussione sulle vere motivazioni che stanno dietro al nostro lavoro, soprattutto prima di calunniarci pubblicamente sulla base di interpretazioni errate e arroganti. Chiediamo sinceramente scusa ai nostri stupendi fan in Malesia per la cancellazione. Mille grazie a tutti quelli che hanno preso le nostre difese.

lambofgodmalaysia2013

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi