AOR – Recensione: L.A. Concession

Torna alla luce il primo lavoro messo in piedi da Frederic Slama a nome AOR. Un album risalente al 2000, anno in cui tutto è cominciato. Le sonorità sono a mezza strada fra l’Aor (guarda caso) e il pop (soprattutto). La line-up è di quelle che fanno impressione comprendendo, fra gli altri, Tommy Denander, Steve Lukather, Michael Landau, Tony Franklin, Vinnie Colaiuta, Jeff Porcaro, Gregg Bissonette e Lenny Castro. Nomi che non garantiscono, purtroppo, una tenuta di rispetto ad un lavoro che pecca di eccessiva raffinatezza dimenticandosi spesso e volentieri la sostanza.

Davvero difficile, per questo motivo, isolare un episodio piuttosto che un altro: ‘Worlds Away’ e la conclusiva ‘Love Has Found Its Way’ colpiscono se non altro per la dolcezza e la leggerezza delle melodie, anche se in fondo questo è il minimo comune denominatore di tutto l’album. Meglio allora dire che ciò che differenzia gli episodi riusciti da quelli che passano inosservati è l’afflato emotivo che di tanto in tanto la band di Slama riesce a trasmettere. C’è pure un timido tentativo di alzare il ritmo con ‘Leave Her To Heaven’ e la discreta ‘From L.A. To Tokyo’, ma anche per una produzione non all’altezza – d’altra parte l’album era stato concepito come demo – l’operazione non ha successo. Qualche assolo di classe non basta a risollevare le sorti di ‘L.A. Concession’, così come non servono le bonus track che anzi appesantiscono quest’uscita in termini di lunghezza.

Un esempio di come coinvolgere la crema dei musicisti di certo AOR deluxe non basti.

Voto recensore
5
Etichetta: MTM/Frontiers

Anno: 2006

Tracklist:

01. Never Gonna Let Her Go
02. On Dangerous Ground
03. Caught Inside Your Heart
04. Worlds Away
05. In My Crystal Ball
06. The Way of the Night
07. Leave Her To Heaven
08. Only in My Dreams
09. From L.A. To Tokyo
10. Lost in Your Eyes
11. Don’t Let Her Go
12. Love Has Found Its Way
13. Can One of Your Kiss Do All This? (bonus)
14. Secrets in Her Heart (bonus)
15. The Spark of My Soul (bonus)
16. Never Gonna Let Her Go (bonus - New Instrumental Version)


giovanni.barbo

view all posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi