Killin’ Baudelaire: ascolta il singolo “Leader=Deceiver (feat. Elektra Amber)”

Comunicato stampa:

E’ uscito  “Leader Deceiver” feat. Elektra Amber, una nuova versione con una nuova voce del brano numero dieci di “Vertical Horizon”. Il singolo esce per Bagana – B District ed è distribuito su tutte le piattaforme streaming e digital download da Pirames International.

What you gonna do

when you’ve lost your faith?

What you gonna lose

when your lights will fade away?

Everytime, I swear, I belong just to where I’ve been.

“Leader Deceiver” fa parte di “Vertical Horizon, l’ultimo lavoro della formazione tutta al femminile, che oggi ci viene riproposta con una nuova voce: quella della talentuosa e potente cantante Elektra Amber. L’artista si presta nel ruolo di vocalist per questo brano: una nuova sfida che preannuncia grandi cambiamenti in casa KILLIN’ BAUDELAIRE, che seguono la separazione dalla precedente cantante nel novembre scorso. Il singolo segna la partenza dell’importante collaborazione della band per la nuova campagna promozionale del noto marchio di moda Sisley.

“Leader Deceiver” è il brano che vanta melodie più funky rispetto a tutto ciò che si può ascoltare nell’intero ultimo lavoro. Meno di quattro minuti di un sound fresco, chitarre mai banali, una sempre efficace sezione ritmica e una nuova voce che ci trascina nella melodia del chorus più che catchy.

Il testo del singolo è ad opera di Alice Panini (bassista), la musica è di tutta la formazione. Alla produzione artistica troviamo Titta Morganti e Francesco Altare, registrazioni e mix sono di Francesco Altare presso 33HZ Studio di Trezzo sull’Adda (MI) ed il master è ad opera di Riccardo Parenti, presso Elephant-Mastering Studio di Roma.

L’album “Vertical Horizon” è una miscellanea di emozioni, sentimenti di rivalsa, tutti accumunati dal desiderio di elevazione, come del resto racconta l’omonima canzone che chiude il lavoro. Come la medusa, che si sposta dolcemente dal basso verso l’alto (o viceversa), così è il concetto che accompagna questo album. Accettare i momenti profondi come abissi e anelare a quelli più vividi e concilianti.

anna.minguzzi

view all posts

E' mancina e proviene da una famiglia a maggioranza di mancini. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi mai smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va al cinema, canta, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Adora i Dream Theater, anche se a volte ne parla male.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi