Metallus.it

Kee Of Hearts – Recensione: Kee Of Hearts

Kee Of Hearts è l’ennesimo progetto occasionale messo in piedi di Frontiers Records per andare incontro alle esigenze di quella fetta di appassionati del melodic rock che amano questo tipo di joint venture, almeno quando il risultato finale è di della qualità che ci si aspetta.

In questo caso c’è davvero poco da lamentarsi, almeno per ciò che riguarda il lato puramente formale. Le canzoni sono ben costruite, senza mai uscire dai canoni del genere, ma con sempre il giusto spazio alle doti dei due principali attori e un bel gusto per gli arrangiamenti. Di sicuro parte del merito va anche ad Alessandro Del Vecchio, che suona le tastiere, si occupa delle backing vocals e produce (ottimamente) il disco.

Alcuni brani hanno prediligono la melodia, come “A New Dimension” o la bella “Invicibile”, mentre altri indugiano maggiormente su passaggi dall’inflessione più hard, come la corposa iniziale “The Storm” o la classic hard rock “Learn To Love Again”. Il tutto in perfetto bilanciamento tra il più classico scandinavian melodic rock e il più quadrato hard melodico di matrice mittel-europa.

Difficile trovare delle canzoni sottotono, ma quelle che più viene voglia di riascoltare sono la brillante “Bridge To Heaven”, la riuscita ballata “Mama Don’t Cry” e la perfettamente calibrata “Crimson Dawn”, oltre alle citate “The Storm” e “A New Dimension” .

Rimane il fatto che dal punto di vista strettamente artistico qualche piccolo dubbio sulla spontaneità del songwriting resta. Non fosse altro perché tutto lascia pensare che dietro ci sia più mestiere che una vera ispirazione… sensazione che non svanisce certo dopo aver ascoltato un prodotto che appare costruito a dovere per piacere al target verso cui si rivolge, ma che non riesce, almeno per ora, a dotarsi di una propria identità. Se amate però certe sonorità e, soprattutto, la voce di Tommy Heart e la chitarra di Kee Marcello, non preoccupatevi troppo di tali questioni, godetevi semplicemente un album ben fatto ed estremamente scorrevole, che una volta inserito nello stereo potrebbe rimanerci a lungo.

Exit mobile version