Kataklysm + Soilwork: una data live in Italia a febbraio

Comunicato Hellfire:

Per la prima volta dallo scoppio della pandemia, Hellfire Booking Agency, in collaborazione con Bam Booking, annuncia Kataklysm e Soilwork!

Leggende del death metal canadese, i Kataklysm tengono in pugno il mondo e Nuclear Blast dal ’92, quando il loro primo demo vede la luce e il Northern Hyperblast viene coniato. Ogni rilascio successivo è una forza della natura, e la ricezione dal pubblico a dir poco sbalorditiva. Con alle spalle una discografia che oltrepassa i dieci album e collaborazioni emozionanti, i Kataklysm si affermano come uno dei gruppi più schiaccianti dell’intero metal estremo.

Punitivi, aggressivi e massacranti, i Soilwork sono assolutamente cruciali per l’incontro fra power metal europeo e death metal alla Gothenburg.
Con un sound enorme e inesorabile, i Soilwork spazzano definitivamente via critici e ascoltatori di tutto il mondo con il macerante «Stabbing the Drama» (2005), rilasciando successivamente fra gli album più beceri e influenziali del melodic death metal. Spalleggiati da Nuclear Blast ed esibizioni al fianco di colossi come Black Sabbath, Cannibal Corpse e Iron Maiden, i Soilwork sono un elemento chiave della storia del metal, più feroci e minacciosi che mai.

Kataklysm e Soilwork, accompagnati da Wilderun verranno a trovarci per un’unica tappa italiana questo febbraio, e prevediamo una serata ben oltre l’epocale. Non mancate.


23 FEBBRAIO 2023 | LEGEND CLUB, MILANO
Viale Enrico Fermi, 98, 20161 Milano
Evento FB: https://www.facebook.com/events/1062833904375072/
Biglietti: https://link.dice.fm/Y6375fda597b a partire da oggi.

anna.minguzzi

view all posts

E' mancina e proviene da una famiglia a maggioranza di mancini. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi mai smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va al cinema, canta, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Adora i Dream Theater, anche se a volte ne parla male.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi