Cattle Decapitation – Recensione: Karma Bloody Karma

Certo, il marchio Metal Blade sicuramente è in grado di attirare l’attenzione di una discreta quantità di persone interessate ad un particolare tipo di proposta musicale, e può di certo considerarsi un ottimo traguardo per qualsiasi band appartenente a questo settore lontano (più o meno) dalla commercialità più bieca, ma se adagiarsi sulla potente ala protettiva di una major significa sfornare prodotti mediocri e con pochi spunti degni di nota allora il discorso cambia…e anche parecchio.

I deathster Cattle Decapitation ci offrono, dopo circa sette anni di carriera nell’ambiente death/grind, un album piuttosto noioso che scorre monotono senza nessuna visuale particolarmente ‘elevata’ basando i dodici pezzi presenti nel cd sui classici cliché del grindcore più spudorato ed il risultato si può più o meno tradurre in quaranta minuti di “quasi noia”. Il combo in questione non suona affatto male, e chiunque avesse ascoltato i lavori precedenti potrebbe confermarvelo, infatti il voto assegnato a questo cd è da imputare principalmente alla tecnica e alla professionalità del lavoro nel suo complesso. Tutti i musicisti svolgono il loro ruolo degnamente a partire dalla sezione ritmica, passando per le chitarre ed arrivando al cantato in growl che si mantiene sì su tonalità profonde senza particolari variazioni o aperture di sorta, ma che riesce, comunque, a dare la necessaria potenza ai differenti brani. Il fatto è che non si può basare un lavoro esclusivamente sull’impeccabilità di suoni e missaggio.

Nel complesso, KbK è un lavoro che può tranquillamente essere bypassato a favore di nuove o vecchie glorie che riusciranno senz’altro a comunicarvi qualcosa in più rispetto all’ultima fatica dei Cattle Decapitation.

Voto recensore
6
Etichetta: Metal Blade / Audioglobe

Anno: 2006

Tracklist:

01. Intro

02. Unintelligent Design

03. Success is...(hanging by the neck)

04. One thousand times decapitation

05. The carcass derrick

06. Total gore

07. Bereavement

08. Suspended in Coprolite

09. Alone at the landfill

10. Karma.Bloody.Karma

11. The New Dawn

12. Of Human Pride and Flatulence


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi