Jani Lane – Recensione: Catch A Falling Star

Quando si parla di Jani Lane e di quei musicisti la cui vita è finita tragicamente e prematuramente, è difficile non scadere nella retorica. Per chi comunque non ha potuto vivere l’epoca d’oro dei Warrant per ovvi motivi anagrafici e geografici (a meno di non avere assistito alla loro esibizione al Monsters Of Rock italiano del 1992), ci sono sempre le cosiddette “operazioni nostalgia” in cui si vanno a ripescare una serie di brani più o meno inediti, raschiando più o meno il fondo del metaforico barile, sperando di suscitare un po’ di interesse verso la memoria dell’artista di turno. Nel caso di “Catch A Falling Star“, per fortuna, bisogna dire che l’operazione nostalgia non è delle peggiori.  I nove brani selezionati sono tutte cover, registrate e prodotte a un buon livello, ed estraggono da quella che probabilmente è stata la scuola a cui si è formato il biondo cantante dei Warrant nella sua carriera. Si inizia infatti con “I Want You To Love Me“, tratto dal secondo album dei Cheap Trick che farà scuotere i fianchi e le chiappe a tutti, e si va avanti con altri estratti dal repertorio più classico di Def Leppard, Led ZeppelinUFOAerosmith, Ted Nugent e Judas Priest, per concludere in grande stile con “Lay Your Hands On Me” di Bon Jovi. E’ quindi evidente che Jani Lane , classe 1964, si è divertito nel corso della sua carriera a rendere propri una serie di brani che hanno fatto parte della sua adolescenza e a eseguirli in modo molto fedele agli originali. L’altra particolarità è la presenza in quasi tutti i brani di ospiti speciali; George Lynch, ad esempio, nella cover di “Panama” appesantisce il brano grazie a un suono di chitarra più sporco e pesante di quello di Van Halen, mentre Tracii Guns dà un ottimo contributo alla leggerezza di “Photograph” dei Def Leppard. Un piacevole tuffo nei ricordi quindi, che ci aiuta a ricordare Jani Lane per il musicista di enorme talento che è stato e non per l’uomo fragile, morto da solo in un motel e vittima dei suoi abusi.

Jani Lane - catch a falling star

Voto recensore
7
Etichetta: Deadline Music

Anno: 2016

Tracklist: 01. I Want You To Want Me (feat. Ryan Roxie, ALICE COOPER) 02. Panama 03. Photograph 04. The Ocean 05. Doctor, Doctor 06. Electric Eye 07. Free For All (feat. Jake E. Lee, ex-OZZY OSBOURNE) 08. No Surprise (feat. Chris Holmes, ex-W.A.S.P.) 09. Lay Your Hands On Me (feat. Erik Turner, Jerry Dixon)

anna.minguzzi

view all posts

E' mancina e proviene da una famiglia a maggioranza di mancini. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi mai smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va al cinema, canta, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Adora i Dream Theater, anche se a volte ne parla male.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi