Iron Savior – Recensione: Titancraft

“Titancraft” è il terzo album in tre anni di carriera per gli Iron Savior che compongono più velocemente adesso che non nel resto della loro storia e la qualità della musica proposta continua a crescere e convincere.

Il nuovo CD mette a segno, fra i dieci pezzi proposti, un discreto numero di brani di notevole valore che potrebbero entrare nelle tracklist live dei tedeschi. Prima di tutto citiamo “Beyond The Horizon”, forse la traccia più riuscita, ossia un’esplosiva goduria di power metal melodico che trova il giusto equilibrio fra il sound catchy ed una robusta linea ritmica supportata dalle ritmiche ruvide di Piet Sielck e Joachim “Piesel” Küstner; i cori in questo caso giocano un ruolo fondamentale per coniare uno stile che ricorda i Gamma Ray più epici.

L’inizio del CD è poderoso e vengono sparati tre pezzi in ottimo power speed style fra cui la possente title-track. Colpisce in modo particolare “Way Of The Blade” che è la migliore dei tre e da cui è stato tratto anche video clip; ottimo riff portante per una cavalcata che sembra proporre tematiche non fantascientifiche (come da tradizione per i nostri) bensì decisamente sword & sorcery (nel videoclip si capirà che in realtà il tutto è ispirato da un gioco per pc).

Altra sorpresa arriva dal primo break dell’album, ossia la più cadenzata “Gunsmoke” che mostra un interesse anche a tematiche western da parte di Sielck; l’andazzo sfrontato del pezzo conquista anche se lo stile tedesco alla fine lo rende meno eclettico di quel che potrebbe essere. Altrettanto cadenzata e tosta è “Brother In Arms” che pone in primo piano il basso distorto di Jan-Sören Eckert.

I ritmi si alzano ancora nella veloce e potente “Strike Down The Tyranny” mentre il power melodico e catchy torna e convince con “The Sun Won’t Rise In Hell”. L’unica ballad del lotto si intitola “I Surrender” e convince senza strafare.

Chiusura interessante con la power “Rebellious”, che esalta la linea ritmica e la batteria del metronomo umano Thomas Nack e propone un testo che incoraggia l’ascoltatore a battersi per le proprie opinioni senza farsi manipolare.

La versione limitata in digipak del CD propongono anche una versione nuova di “Protector” e la divertente “R&R Addiction”.

“Titancraft” ci dimostra che nonostante il tempo e le numerose release gli Iron Savior sanno mantenersi interessanti e coinvolgenti per tutti gli amanti del power metal di stampo europeo.

Iron Savior - Titancraft

Voto recensore
8
Etichetta: AFM Records

Anno: 2016

Tracklist: 01.Under Siege (intro) 02. Titancraft 03. Way Of The Blade 04. Seize The Day 05. Gunsmoke 06. Beyond The Horizon 07. The Sun Won’t Rise In Hell 08. Strike Down The Tyranny 09. Brother In Arms 10. R&R Addiction (limited edition bonus) 11. I Surrender 12. Rebellious 13. Protector 2016 (limited edition bonus)
Sito Web: http://www.iron-savior.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi