Tesla – Recensione: Into The Now

‘Into The Now’ rappresenta quello che ‘Collideoscope’ è stato lo scorso anno. Tesla come Living Colour ovvero il rientro di un’ottima band effettuato in grande stile, senza tradire le proprie origini apportando novità e idee che sono la logica prosecuzione di uno stile.

L’hard rock di Telsa è sempre stato di alto livello, il loro approccio alle canzoni sia in modo energico che nella "quiete" di un ‘Five Men Acustical Jam’ (iniziatore della unplugged moda) è classe allo stato puro. Memorabili le pagine di ‘Mechanical Resonance’ o ‘The Great Radio Controversy’ e il giusto anello di congiunzione di ‘Psychotic Supper’ per giungere (dopo il passaggio di ‘Bust A Nut’) a questo nuovo capitolo. La veloce ‘Into The Now’ apre il disco fra uno scratch "di chitarra" e una scrittura fluida così come la vena più serrata del gruppo emerge in ‘Look @ Me’, successivo passo verso il cuore del disco. ‘What A Shame’ sarà una delle canzoni più gettonate da coloro che hanno amato e consumato il loro esordio, quel ‘Mechanical Resonance’ che ancora oggi pare resistere indomito alle insidie del tempo. Sarà ‘Got No Glory’ però ad essere inevitabilmente la traccia che rappresenterà in futuro il gruppo: fra Skid Row di ‘Slave To The Grind’ ed Bon Jovi migliori senza dimenticare la dose (massiccia) di moderno che solo una band di questo calibro poteva iniettare nel proprio sangue senza snaturarsi. Un ritorno che vale la pena di essere salutato con le ovazioni del caso, senza badare alla nostalgia ma semplicemente guardando verso un futuro che sicuramente ha ancora molto spazio per questa band, che si presenta con un disco nato con calma e che con altrettanta calma ha tutte le carte in regola per essere tenuto in considerazione da coloro che amano il rock nelle sue sfumature più accese (e che magari una ‘Come To Me’ la stanno ancora aspettando dagli Aerosmith).

In sostanza, questo è un disco che riserva le proprie sorprese negli ascolti ripetuti e nella longevità delle canzoni che – pur semplici e di sicuro effetto – non riescono a stancare, non accettano di essere ricoperte dalla patina del ricordo e della nostalgia. ‘Into The Now’ è un disco che ora più che mai è cronaca e la prima pagina il rientro di Tesla se la merita tutta.

Voto recensore
8
Etichetta: T&T/Self

Anno: 2004

Tracklist: 01. Into The Now
02. Look @ Me
03. What A Shame
04. Heaven Nine Eleven
05. Words Can't Explain
06. Caught In A Dream
07. Miles Away
08. Mighty Mouse
09. Got No Glory
10. Come To Me
11. Recognize
12. Only You

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi