Stan Bush – Recensione: In This Life

Ingenua semplicità: questa la carta vincente di Stan Bush, ovvero una delle firme più efficaci dell’AOR: l’artista americano è giunto al nono album solista, ma è anche la mente dietro a straordinari successi di altre band, uno su tutti la ballad senza tempo ‘Love Don’t Lie’, resa immortale dagli House Of Lords. Mentre altri artisti cercano di esplorare territori più moderni, lasciarsi "contaminare" o semplicemente aggiungere profondità e spessore alla loro musica, Stan Bush con grande onestà fa ciò che gli riesce meglio: una serie di pezzi diretti che vanno dritti al punto e arrangiamenti senza fronzoli. E sforna un altro capolavoro di sinteticità e gusto melodico.

Per niente preoccupato di suonare fuori tempo, la sontuosa melodrammaticità della memorabile ‘I’ll Never Fall’ inaugura in maniera fantastica un album che farà innamorare ancora una volta i fan dell’AOR incontaminato. Atmosfere sognanti che portano lontano dalla realtà, come in ‘Waiting For You’. Atmosfere che, insieme alla delicatezza di pezzi come ‘I Can’t Cry’ o la ballad ‘The First Time’, costituiscono il manifesto del modo che ha Stan Bush di intendere la musica. Ed è un manifesto che non è fatto per conquistare nuovi adepti, ma ha il merito non indifferente di essere rispettato con assoluta fedeltà.

Pochi sono i cali qualitativi in ‘In This Life’, motivo per cui lasciarsi sfuggire questo lavoro sarebbe un delitto per gli amanti del genere. Gli altri, del resto, possono continuare a tenersi alla larga: vale il discorso fatto all’inizio, e che si riassume in un concetto di purezza AOR, di un (hard) rock molto leggero e per niente aperto a soluzioni più heavy. Ma se la qualità continua ad essere questa, Stan Bush fa bene a rimanere coerente e proseguire per la propria strada. Incurante del tempo che passa. Per parafrasare il suo vecchio successo riesumato nel film ‘Boogie Nights’, il cantante americano continua ad avere "the touch" e "the power". Cosa facciano gli altri proprio non importa.

Voto recensore
8
Etichetta: Frontiers

Anno: 2007

Tracklist: 01. I’ll Never Fall
02. I Got A Thing For You
03. I Can’t Cry
04. In This Moment
05. Waiting For You
06. The First Time
07. Long, Long Way
08. Over You
09. Take It All The Way
10. In This Life
11. Southern Rain

giovanni.barbo

view all posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi