Il Segno Del Comando: pubblicato il sesto album, “Il Domenicano Bianco”

Comunicato stampa:

Solo quando il terrore domina l’impero dei sensi l’uomo è spinto a cercare/ quegli aspetti del proprio essere negli occhi dei quali egli non riesce a guardare”. Queste sono le prime parole che si sentono in seguito all’avvio dell’album “Il Domenicano Bianco”. Parole che dichiarano il tema portante, ovvero la ricerca, di questo sesto lavoro della storica band genovese Il Segno del Comando.

L’album è un concept basato sull’omonimo romanzo dell’austriaco Gustav Meyrink, la cui trama può essere fruita come racconto fantasioso oppure come fonte di ricerca di contenuti esoterico-spirituali e va a concludere la trilogia iniziata dai due concept “Der Golem” e “Il Volto Verde”, ispirati agli omonimi libri dello stesso autore.

Il Domenicano Bianco è una figura che, attraverso un percorso di ricerca e difficoltà da superare, potrà ambire a raggiungere l’immortalità secondo la dottrina taoista a cui questa storia è ispirata, dottrina che lo studioso e autore ha trasformato da leggenda orientale ad affascinante narrazione.

L’album è composto da otto tracce di cui quattro strumentali: un lavoro caratterizzato da sontuosi picchi melodici di tastiere e chitarre alternati a rigorose linee vocali, il tutto sorretto da una ritmica potente come la tradizione prog metal insegna.

Il Domenicano Bianco” è distribuito in copia fisica da Black Widow Records (CD, vinile e Limited Edition Boxset) e in digitale da Believe.

Line-up Il Segno del Comando:

Diego Banchero: bass

Davide Bruzzi: guitars, keyboards

Roberto Lucanato: guitars

Riccardo Morello: lead and backing vocals

Beppi Menozzi: keyboards

Fernando Cherchi: drums

Tracklist:

Il Libro Color Cinabro (3’37’’)

La Bianca Strada (8’33’’)

Il Domenicano Bianco (7’18’’)

Ofelia (5’39’’)

La Testa di Medusa (1’56’’)

Il Dissolvimento del Corpo con la Spada (9’06’’)

Missa Nigra 2021 (8’18’’)

Solitudine (2’49’’)

Credits:

Registrazione, mix e master: Nadir Music – Genova

Sound Engineering, mixing, mastering and executive production: Tommy Talamanca

Testi: Diego Banchero

Musiche: Diego Banchero, tranne “La Testa di Medusa” di Beppi Menozzi

Arrangiamenti: Davide Bruzzi e Il Segno del Comando

Concept: Cristian Raimondi, Paolo Puppo e Diego Banchero

Esoteric Research Director: Cristian Raimondi

Digital painting: Paolo Puppo

Artwork: Paolo Puppo

Foto: Danilo Olivieri, Giorgio Allemanni, Maria Teresa Pace

Direzione artistica: Diego Banchero

Produzione: Il Segno del Comando, Paolo Puppo, Cristian Raimondi

anna.minguzzi

view all posts

E' mancina e proviene da una famiglia a maggioranza di mancini. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi mai smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va al cinema, canta, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Adora i Dream Theater, anche se a volte ne parla male.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi