Ian Hunter (Mott The Hoople): 3 date a marzo!

Riportiamo dal sito ufficiale di Barley Arts:

Ian Hunter, ex leader dei Mott the Hoople, torna in tour dopo aver pubblicato il nuovo album “When I’m President”, distribuito in Italia da Family Affair. L’album è inciso con The Rant Band, lo stesso gruppo che accompagnò il frontman inglese nella sua prima e unica data italiana, quando salì sul palco dell’Alcatraz di Milano il 5 Maggio del 2010.

Ian Hunter, dopo aver abbandonato la glam band per antonomasia nel 1974, non ha mai smesso di pubblicare album e tantomeno di andare in tour, continuando la tradizone che voleva i Mott the Hoople come miglior live band degli anni ’70. Non lo diciamo noi, ma lo affermano i diretti concorrenti dell’epoca: i Led Zeppelin, i Free e David Bowie, che scrisse per loro la memorabile “All the young Dudes” che li portò al successo nel 1972. I Mott the Hoople sono stati inoltre la prima band a suonare in un teatro di Broadway e vantano il record di essere gli unici artisti ad aver avuto i Queen come special guest in un loro tour. Proprio Ian Hunter ha sempre scongiurato qualsiasi reunion (eccezion fatta per una serie di 5 concerti nel 2009), proseguendo a testa alta una carriera solista ricca di successi come lo scorso album “Man Overboard”, uscito nel Giugno 2009. Il primo album a nome Ian Hunter risale al 1975, al quale sono seguiti ben altri diciannove lavori tra studio e live. “When I’m President” è fresco di stampa.

Insieme a lui troveremo sul palco The Rant Band nella versione trio con Andy York (chitarra) e Dave Roe (basso).

Martedì 05 Marzo 2013Trieste, Teatro Miela, Piazza Duca degli Abruzzi, 3
Soci dell’Ass. Trieste Is Rock : € 27 + d.p. in prev – € 32 alla porta – Ingresso non soci: € 30 + d.p – € 35 alla porta
Info su www.triesteisrock.it e www.miela.it

Mercoledì 6 Marzo 2013Vicenza, Club Retrò, Via Giuseppe Vaccari, 8
Biglietto Euro 30,00

Giovedì 07 Marzo 2013Cologne (BS), Cineteatro Parrocchiale, Via Martinelli
Biglietto Euro 30,00
Info su www.admr.it

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi