Yattering – Recensione: Human’s Pain

Questa recensione più che essere un giudizio sull’album in questione serve per segnalare il lavoro di recupero effettuato dalla Season Of Mist per questo ‘Human’s Pain’ originariamente uscito solo sul territorio polacco nel 1998. Recupero comunque meritevole di essere fatto data la buona qualità dimostrata dagli Yattering: brutal-death ben registrato ed eseguito senza particolari spunti di originalità, ma non per questo di second’ordine. Morbid Angel e Deicide mi sembrano i capisaldi attorno ai quali ruota la proposta di questi ragazzi polacchi che sono sicuro infiammerà gli animi di tutti i die-hard fan del genere. Ad essere un po’ cattivelli mi verrebbe da dire che visto il risultato scadente del secondo album uscito l’anno scorso non c’è troppo di più da aspettarsi, ma nella speranza di essere presto smentito vi consiglio comunque di avvicinarvi alla proposta degli Yattering… non si sa mai!

Etichetta: Season Of Mist / Audioglobe

Anno: 2001

Tracklist: Intro / The Feeling / Annihilation Of Fellow Creatures / Demon’s Inoculate (Fourfold Change) / Chase Of Thoughts / Sexual Trauma / Lost Within / Escape From The Scheme / Eyes Can See / …Taken Due… / I’ll Neglect / Dittohead / Exterminate

riccardo.manazza

view all posts

Incapace di vivere lontano dalla musica per più di qualche ora è il “vecchio” della compagnia. In redazione fin dal 2000 ha passato più o meno tutta la sua vita ad ascoltare metal, cominciando negli anni ottanta e scoprendo solo di recente di essere tanto fuori moda da essere definito old school. Il commento più comune alle sue idee musicali è “sei il solito metallaro del cxxxo”, ma d'altronde quando si nasce in piena notte durante una tempesta di fulmini, il destino appare segnato sin dai primi minuti di vita. Tra i quesiti esistenziali che lo affliggono i più comuni sono il chiedersi il perché le band che non sanno scrivere canzoni si ostinino ad autodefinirsi prog o avant-qualcosa, e il come sia possibile che non sia ancora stato creato un culto ufficiale dei Mercyful Fate.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi