Face To Face – Recensione: How To Ruin Everything

Ancora un nuovo album per i Face To Face! I californiani, decisamente acclamati oltreoceano ma ancora piuttosto sconosciuti dalle nostre parti, danno vita ad un avvincente punk rock di stampo moderno, influenzato ovviamente dalle melodie dei Bad Religion ma decisamente più propenso a diminuire la velocità. Il paragone più prossimo rimangono certamente i Millencolin, il cui ultimo, ottimo ‘Home From Home’ è appena superiore a questo ‘How To Ruin Everything: ’14 Hours’ e ‘Shoot The Moon’ sono perfetti esempi di come il punk “addolcito” di questi ultimi anni possa comunque mantenere la propria freschezza, attitudine più disimpegnata (ma in ogni caso sempre “sociale” e attenta) se scritto con energia, capacità e l’inevitabile ironia. La frenetica ‘Graded On A Curve’ e ‘The Take-Away’ sono altri pezzi che diventeranno probabilmente punti di forza del set dal vivo dei Face To Face, ma in generale tutto l’album è davvero godibile. Estivi, certo, ma piuttosto divertenti.

Voto recensore
7
Etichetta: Vargant / W&B

Anno: 2002

Tracklist: Tracklist: Bill Of Goods / The Take-Away / 14 Hours / A Wolf In Sheep’s Clothes / The New Way / The World In Front Of You / Why Would I Lie? / Unconditional / Shoot The Moon / Graded On A Curve / Fight Or Fight / Waiting To Be Saved / Double Standard / The Compromise / How To Ruin Everything

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi