Absentia Lunae – Recensione: Historia Nobis Assentietvr

Nel 2006 “In Vmbrarvm Imperii Gloria” ci aveva piacevolmente stupiti con un modo di intendere il black metal dal taglio decisamente personale, disturbante ed affascinante. Ora gli Absentia Lunae sono tornati e confermano le buone impressioni di qualche anno fa. Bisogna subito dire che “Historia Nobis Assentietvr” non è un lavoro per tutti, ad un superfluo ascolto potrebbe sembrare banale black metal, ma è col passare del tempo che l’album si trasforma in un incubo a senso unico in cui la modernità viene spazzata via da ondate di oscuri e maligni brani. “Neuropa Calling” risuona portentoso come un proclama profano, a metà strada tra atmosfere dark e canti sacri, molto simile a certi passaggi dei primi due album degli Aborym. Ma è con “Condemnation of Rationalism” che gli Absentia Lunae danno il via al vero massacro sonoro, meglio aggiungere “controllato”, perché qui non ci si trova di fronte a del rumore fine a se stesso, ma anzi ogni strumento si distingue peculiarmente. La batteria di Blastphemer impone dei ritmi forsennati, imperanti e devastanti e si pone in contrasto con la voce di Ildanach, che si destreggia senza pietà tra screaming efferato e parti più recitate, il tutto sempre in lingua italiana, caratteristica che eleva di molto la proposta della band. “There Are Chilling Signs….” È una vera marcia di guerra, una guerra che si scaglia contro la modernità e contro la società in cui viviamo (emblematica la copertina, con delle inquietanti maschere a gas). Ci sono anche i riff glaciali di Climaxia ad esaltare le composizioni della band, decisamente gelidi ma corposi e aggressivi, incalzato dal basso di Sephrenel che più che a dare il ritmo pensa a intessere intriganti trame occulte. Per l’occasione ha partecipato al disco anche MZ mastermind di Locus Mortis, Urna e Arcana Coelestia, che con i suoi drone e le sue tastiere ha donato ad “Historia” un alone ancora più occulto e sopprimente. Possiamo scomodare tranquillamente Mayhem, Spite Extreme Wing, Aborym e Deathspell Omega per fare qualche confronto. “Historia…” è sicuramente un album elitario ed è stato concepito per essere tale, un album da affrontare con cura e impegno.

Voto recensore
8
Etichetta: ATMF / Masterpiece

Anno: 2009

Tracklist:

01. Neuropa Calling

02. Condemnation of Rationalism

03. There Are Chilling Signs of an eternal Farewell (along the Ever-Awakening Trailed Path)

04. The Scream & Its Enlightening Echo

05. The Timeless Call – Cruelly does it resound!

06. In the sign of Aries, History Will Prove Us Right

07. Hyperborean Sun Found


Sito Web: http://www.myspace.com/absentialunae

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi