Heart – Recensione: Heart

Dopo l’esaurimento della vena creativa sulla scia dell’influenza zeppeliniana che aveva caratterizzato la fase iniziale della loro carriera, le Heart si reinventarono, a metà anni ’80, interpreti di classe dell’AOR che spopolava nelle classifiche di mezzo mondo. Sarebbe tuttavia riduttivo considerare questo album omonimo semplice frutto di un ragionamento di mercato, perchè ci si trova di fronte a dieci canzoni perfette per il genere, in cui ben si equilibrano aggressività e dolcezza. La produzione di Ron Nevison leviga il suono in modo da renderlo adatto alle chart, ma rimane la sostanza di pezzi ben scritti ed ottimamente interpretati dal combo di Seattle.

Il lavoro di Howard Leese e Nancy Wilson alla chitarra si fa sentire sin dalla tagliente opener ‘If Looks Could Kill’, per poi lasciare spazio alla potente voce di Ann Wilson nella successiva ‘What About Love’. Con ‘Never’ ci si sposta su territori più pop, dove si rimane in ‘These Dreams’, ballad che rappresenta il vertice emozionale dell’album, che presenta in successione melodie orecchiabili ma arrangiate in maniera per niente scontata. Con ‘The Wolf’ il ritmo si rialza bruscamente, mentre ‘All Eyes’ rappresenta forse il pezzo più debole del platter. ‘Nobody Home’ è un altro numero lento dove la voce di Ann Wilson la fa da padrona, per poi confermarsi su livelli altissimi in ‘Nothin’ At All’. Con ‘What He Don’t Know’ si ritorna verso il pop, prima della chiusura affidata alla ritmata ‘Shell Shock’.

Se è fuor di dubbio che con questo album le Heart non aggiungono niente di originale al panorama musicale, al contrario di quanto avevano fatto in lavori come ‘Dreamboat Annie’ o ‘Little Queen’ tanto per citarne due precedenti, d’altro canto bisogna riconoscere loro di essersi calate in maniera impeccabile nel nuovo ruolo che hanno deciso di ritagliarsi. I ritornelli rimangono in testa, e ai mugugni della critica si può sempre ribattere ricordando la voce, anche qui in splendida forma, di Ann Wilson.

Etichetta: Capitol

Anno: 1985

Tracklist: 01. If Looks Could Kill
02. What About Love
03. Never
04. These Dreams
05. The Wolf
06. All Eyes
07. Nobody Home
08. Nothin' At All
09. What He Don't Know
10. Shell Shock

giovanni.barbo

view all posts

Appassionato di cinema americano indipendente e narrativa americana postmoderna, tra un film dei fratelli Coen e un libro di D.F.Wallace ama perdersi nelle melodie zuccherose di AOR, pomp rock, WestCoast e dintorni. Con qualche gustosa divagazione.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi