Gwar: è morto Oderus Urungus!

Secondo Style Weekly, Dave Brockie, meglio conosciuto come Oderus Urungus, fondatore e cantante dei Gwar, sarebbe stato trovato morto dai suoi compagni di stanza ieri, domenica 23 marzo. Brockie aveva 50 anni.

La notizia non è ancora stata confermata in maniera ufficiale ma tutte le fonti non smentiscono e anzi aggiungono dettagli alla vicenda. Il management della band comunque farà una dichiarazione ufficiale nelle prossime ore.

Chris Bopst, ex bassista dei Gwar e scrittore per lo stesso Style Weekly, ha dichiarato:

“Speravo fosse uno scherzo. Siamo tutti in uno stato di shock. Dave era una delle persone più divertenti, intelligenti, creative ed energiche che abbia mai conosciuto. Qualche volta era impetuoso, a volte grossolano e irriverente, era sempre divertente. Ma era anche molto intelligente e interessato nella vita, nella storia, nella politica e nell’arte. Era uno scrittore sottovalutato e uno dei migliori cantanti hard rock! Un grande front man, un grande pittore, scrittore e fortissimo bassista. Lo amavo. Era in grado di trasmettere grande empatia e senso della giustizia”

Arrivano anche le prime dichiarazioni da parte del mondo metal, come quella di Tony Foresta dei Municipal Waste:

“Sono così devastato adesso. Una delle persone più divertente, brillante, ispirata e creativa che abbia avuto il privilegio di chiamare amico. Mi mancherai molto amico.”

In attesa di ulteriori informazioni e comunicati, la redazione di Metallus.it si unisce al saluto collettivo della comunità metal – Rest in Peace brother!

Oderus-urungus-04

 

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi