Metallus.it

Guns N’ Roses: Izzy Stradlin non fa parte della reunion per un compenso troppo basso

Le grandi reunion, come quella dei Guns ‘N Roses, portano con sè, fra le altre cose, anche un mucchio di soldi, è inevitabile. Lo testimoniano i dati, resi noti pochi giorni fa, secondo cui il Not In This Lifetime Tour avrebbe fruttato finora un guadagno di quasi 117 milioni di dollari. Questa ricca torta però potrebbe non essere spartita equamente tra i membri della band, e questo sarebbe il motivo per cui uno dei membri storici della formazione, il chitarrista Izzy Stradlin, non ha preso parte alla reunion. Che c’entrassero i soldi era già stato anticipato da un tweet dello stesso Stradlin di qualche giorno fa, che accusava gli altri membri dei Guns ‘N Roses (non citati, ma è ovvio che si stesse parlando di loro) di non voler spartire equamente i soldi.

Ora, una fonte vicina alla band ha riferito a The Pulse Of Radio che Izzy Stradlin era stato coinvolto, in un primo momento, nella reunion, ma che al chitarrista era stata offerta una somma di denaro di gran lunga inferiore a quella guadagnata nel totale dalla band.

Sappiamo che Izzy ad un certo punto stava facendo le prove e stava trattando per apparire ad alcuni dei concerti di aprile. Non si è mai parlato di un compenso uguale per tutti. Si stava trattando per un compenso a cinque zeri per ciascun cameo. Ma c’è molto spazio di manovra se si parla di un compenso a cinque zeri. 10.000? 99.000? Qualunque cifra fosse, era comunque anni luce a distanza e Izzy ha rifiutato. Non ha bisogno dei loro spiccioli e loro non hanno bisogno di buttare una manciata di denaro a un ragazzo che non vende tanti biglietti quanti ne vendono loro.

Vedremo se ci sarà una replica da parte dei Guns ‘N Roses sulla vicenda. A questo punto, viene anche da chiedersi quanti soldi siano stati offerti all’altro membro della band, il batterista Steven Adler, che invece le sue comparsate nei concerti del Not In This Lifetime Tour le sta facendo…

Exit mobile version