Helstar – Recensione: Glory Of Chaos

Furiosissimi e veloci come sempre, ritornano sul mercato discografico i texani Helstar con un nuovo capitolo della loro già nutrita discografia. Niente di nuovo sotto al sole: la proposta musicale della band è rimasta pressoché immutata in tutti questi anni; speed e thrash si uniscono in composizioni “classiche”, basate sulla consona struttura intro-strofa-ritornello-assolo, che, pur essendo praticamente la stessa per tutta la durata del disco, rende le canzoni semplici, godibili e accattivanti. Nei cinquanta minuti scarsi di quest’album, il combo immette una dose d’adrenalina pura, incalzando, circondando e colpendo ripetutamente l’ascoltatore con una raffica martellante di suoni come solo i vecchi Testament facevano. Non a caso è stato fatto un paragone con la band di Billy, visto che gli Helstar non si sono discostati da quei suoni, timbri e stilemi abbracciati e, ormai, abbandonati anni orsono dalla thrash band californiana. Questo, però, non limita il potenziale intrinseco di ogni pezzo, che, così com’è, è già un candelotto di dinamite con la miccia accesa. Un po’ come le dichiarazioni del nostro (ahimè) premier sulle belle donne e gli omosessuali. Tralasciando un attimo lo sfacelo politico del nostro paese, “Glory Of Chaos” è un album compatto, mastodontico, forse a tratti un po’ prevedibile e di certo non innovativo, ma sia a chi piace la velocità senza freni e maligna, coadiuvata da un cantato pulito e in scream (anche se ricorda Rob Halford, ammettiamolo), sia agli ascoltatori onnivori, questa undicesima fatica discografica degli Helstar piacerà. E anche parecchio!

Voto recensore
7
Etichetta: AFM Records / Audioglobe

Anno: 2010

Tracklist: 01. Angels Fall To Hell
02. Pandemonium
03. Monarch Of Bloodshed
04. Bone Crusher
05. Summer Of Hate
06. Dethtrap
07. Anger
08. Trinity Of Heresy
09. Alma Negra
10. Zero One

Sito Web: http://www.myspace.com/helstar

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi