Glen Benton imbarazzante agli Slipknot: “Perchè non ci aiutate un po’? Corey Taylor puoi succhiarmelo”

Come è solito dire un nostro collega, qui siamo alla sagra della sfortuna. Glen Benton dopo aver esaurito qualsiasi appiglio satanico/antireligioso/antitutto per attirare attenzione verso di se e verso i Deicide (mentre Steve Asheim si nasconde per la vergogna) ora si scaglia contro gli Slipknot, in particolare verso Corey Taylor.

Teamrock.com ha riportato infatti un un estratto di un’intervista di Benton rilasciata a Talk Toomey in cui il frontman si lamenta con toni quasi bambineschi della mancanza di considerazione da parte degli Slipknot. Quest’ultimi infatti avrebbero, secondo Benton, più volte fatto riferimento ai Deicide come una delle band a cui si sarebbero ispirati nel passato. Secondo il croce-marchiato, questo “obbligherebbe” gli Slipknot a dare visibilità ai Deicide “almeno” con un tour insieme.

Queste le deliranti e imbarazzanti dichiarazioni di Benton:

“Succhiami il cazzo Corey Taylor e voi tutti finocchi. “Oh si porteremo i Deicide in tour con noi blah blah“. Sapete che c’è? Non avete mai fatto niente per noi. Ci avete introdotti una volta a un vostro show. Grazie, fantastico. Ma riguardo a un fottuto tour? Cosa ne dite di aiutarci un po’? Siete voi che ci avete detto cose del tipo “ci avete dato l’ispirazione quando abbiamo iniziato”. Be ora sapete cosa, potete ritornarci il favore”

Che dire. Tristezza.

Deicide

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi