Genere: Experimental Rock

Dodheimsgard – Recensione: A Umbra Omega

“A Umbra Omega” non è soltanto un disco, è un’esperienza sonora da vivere, da assorbire in ogni sua nota, lasciandosi travolgere. Sono passati ben otto anni da “Supervillain Outcast”, ma altrettanti ne erano trascorsi dal capolavoro “666 International” e sappiamo come i norvegesi non siano particolarmenti prolifici. Ma c’è...

Solefald – Recensione: World Metal. Kosmopolis Sud

All’inizio doveva essere una sola “Kosmopolis”, poi, forse anche loro interdetti dall’immensità di un’opera simile e dalle stesse doti musicali ulteriormente affinate dei Solefald, Cornelius e Lazare dividono il progetto in due capitoli. Il primo è stato l’Ep “Norrønasongen. Kosmopolis Nord” (la recensione), magnifico flirt tra suggestioni vichinghe,...

6:33 – Recensione: Deadly Scenes

Una cosa è certa: per essere forieri di un ibrido simile, i parigini 6:33 devono aver passato la vita ad ascoltare Faith No More e Mr Bungle, pure quei geniacci loro connazionali dei Carnival In Coal, con i quali presentano diverse continuità sonore pur preferendo un approccio decisamente...

Scott Walker – Recensione: Soused

Il 2014 è un anno ricco di collaborazioni per i prolifici Sunn O))). Dopo l’ultimo “Terrestrials” (la recensione), dove univano le forze agli Ulver, altri mostri dell’avanguardia attuale, arriva “Soused” (i dettagli), bizzarro e affascinante incrocio tra i maestri del drone metal e il cantante americano Scott Walker,...

Manes – Recensione: Be All End All

Il 2014 è stato un anno impegnativo per Tor-Helge Skei . Dopo averci convinto con il progetto Lethe insieme alla bravissima vocalist Anna Murphy (leggi QUI la recensione di “When Dreams Become Nightmares”), il musicista norvegese decide di riportare in vita gli eclettici Manes. Originatisi dal bacino black...