Gorelord – Recensione: Force Fed On Human Flesh

Domanda: dopo Satana qual’è la parola magica numero due per catturare l’attenzione degli sprovveduti se si tratta di suonare death brutale? Se avete risposto ‘Film dell’orrore’ avete vinto un paperotto di Glen Benton. Eccoci così giunti alla seconda parte della farsa firmata Baphomet Rec. Dopo i Wurdulak anche i Gorelord riescono nella poco invidiabile impresa di provocarci una grossa quantità di sapide risate nel tentativo malriuscito di far passare per deficienti gli amanti del metal estremo. A meno che qualcuno si senta gratificato nell’acquisto di un Cd della durata scarsa di trenta minuti in cui troverà solo riff thrash-death che potrebbe suonare chiunque avesse due gironi di pratica alle spalle, oltretutto frammezzati da spezzoni di film gore con tanto di urla di terrore. Come dite? I Mortician ci hanno costruito una carriera su queste cose? Appunto… di gruppi del genere ne avevamo già uno di troppo.

Voto recensore
3
Etichetta: Baphomet - HouseCore / Self

Anno: 2001

Tracklist: Dismembered Virgin Limbs / Crushed Skull On Christian Shoulders / Crucified Goat Drenched In Blasphemic Blood / Force Fed On Human Flesh / Necrophilic Orgy In Entrails & Cum / Chainsaw Ripping Skin / Alive When Fucking The Dead / Maggots Impaled / Hell's Kitchen

riccardo.manazza

view all posts

Incapace di vivere lontano dalla musica per più di qualche ora è il “vecchio” della compagnia. In redazione fin dal 2000 ha passato più o meno tutta la sua vita ad ascoltare metal, cominciando negli anni ottanta e scoprendo solo di recente di essere tanto fuori moda da essere definito old school. Il commento più comune alle sue idee musicali è “sei il solito metallaro del cxxxo”, ma d'altronde quando si nasce in piena notte durante una tempesta di fulmini, il destino appare segnato sin dai primi minuti di vita. Tra i quesiti esistenziali che lo affliggono i più comuni sono il chiedersi il perché le band che non sanno scrivere canzoni si ostinino ad autodefinirsi prog o avant-qualcosa, e il come sia possibile che non sia ancora stato creato un culto ufficiale dei Mercyful Fate.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi