Starkill – Recensione: Fires Of Life

Children Of Bodom, Dragonforce e quel tanto di Dimmu Borgir che basta, sono alla base della formula scelta dagli Starkill (ex Massakren), quartetto di Chicago già attivo nella scena black metal statunitense e fresco di contratto con debut annesso sotto Century Media. “Fires of Life” è il titolo della prima fatica dei metallers americani, contenente 10 brani dal classico sapore melodic death svedese condito da qualche barocchismo classico: l’ispirazione, chiaramente spudorata, proviene dai Signori della scena norrena con tanto di assoli degni del già noto Alexi Laiho e vocals che ricordano in più passaggi Shagrath, accompagnate magicamente da tastiere pompose. Tutto ciò è magistralmente curato dal master mind/voce della band Parker Jameson e dal famoso produttore della scena death metal James Murphy, che ha provveduto ad un’ottima resa del suono. L’approccio lirico della band è contraddistinto da tematiche mitologiche, riferimenti medievali e prosaici dal sapore power metal, costruiti sui tipici cliché della scena: mitologia, l’Inferno di Dante e l’enfasi dei conflitti medievali, caratteristiche tipicamente trattate più da una formazione power metal piuttosto che da una melodic, sono il filo rosso dell’intero disco.

Se da un lato l’approccio può sembrare troppo abusato, dall’altro si può certamente apprezzarne la varietà: “Sword, Spear, Blood, Fire” e “Wash Away the Blood With Rain” sono infatti le canzoni più adatte a rappresentare il sound del quartetto, in quanto uniche tracce che intrecciano diversi sottogeneri musicali, mostrando la diversità delle influenze annoverate dalla band e il loro approccio ad un song writing definito più volte epico. “New Infernal Rebirth”, scelta come singolo di lancio, presenta più o meno le stesse qualità sopracitate e risulta anche il singolo più “commerciale”. Menzione d’onore alla tecnica messa a punto da questi giovanissimi musicisti, ineccepibile e senza sbavature che fanno di questo disco un buon prodotto, sicuramente adatto per gli amanti del genere, anche se un lavoro più personale avrebbe fatto guadagnare ulteriori punti all’intero lavoro. Ammettiamo che per essere alle prime armi con un lavoro di questa portata, il risultato è piuttosto ottimale, ma il consiglio che diamo a questi giovani talenti è di lavorare maggiormente sul sound, sperando di raggiungere risultati più personali in un prossimo lavoro.

Voto recensore
6
Etichetta: Century Media

Anno: 2013

Tracklist:

01.  Whispers Of Heresy
02.  Fires Of Life
03.  Sword Spear Blood Fire
04.  Below the Darkest Depths
05.  Immortal Hunt
06.  New Infernal Rebirth
07.  Strength in the Shadow
08.  This Is Our Battle This Is Our Day
09.  Withdrawn From All Humanity
10.  Wash Away The Blood With Rain


Sito Web: http://www.facebook.com/StarkillOfficial

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Accedi